Smau, due giorni all’insegna del confronto

foto

È iniziato questa mattina, come da copione con la consegna del Premio Lamarck l’edizione romana 2014 di Smau. Moltissimi i visitatori accordi alla Nuova Fiera di Roma, per informarsi sulle grandi novità che il mondo dell’IT propone per aziende e professionisti: un ponte tra il mondo della ricerca e imprese, questo vuole rappresentare lo Smau.

“Questa edizione di Smau Roma rappresenta un’opportunità per consolidare un progetto che mira ad innescare nelle imprese un vero e proprio cambiamento culturale, capace di creare una consapevolezza del valore racchiuso nelle startup, che possono diventare il laboratorio di ricerca esterno all’impresa, in una logica di Open Innovation. In questo contesto, il territorio gioca un ruolo strategico, non solo perché rappresenta il punto di contatto tra startup, incubatori e imprese, ma soprattutto perché rappresenta l’ambito nel quale è possibile sviluppare logiche di specializzazione industriale, coinvolgendo tutti gli attori della filiera. L’esperienza SMAU di questi anni conferma che l’integrazione tra ecosistema startup, imprese mature e politiche territoriali, è possibile e va ulteriormente incentivata e indirizzata, ha dichiarato Pierantonio Macola, amministratore delegato di Smau.

Il premio è andato a Pedius è una startup presentata da Roma Capitale che ha realizzato un servizio di comunicazione che consente alle persone sorde di effettuare normali telefonate utilizzando le tecnologie di riconoscimento e sintesi vocale; Scloby, che ha realizzato un innovativo punto cassa che permette l’emissione di scontrini fiscali e fatture oltre che la gestione dell’inventario e delle campagne promozionali in modo facile ed intuitivo tramite tablet, smartphone e pc; Seostm  (Search Engine Optimization Sicilian Tourism Marketing) è il progetto 1° classificato a livello Italiano all’interno del bando D.D 84/Ric ‘’Smart Cities and Communities and Social Innovation’’ emanato dal Miur. Il progetto si pone l’ambizioso obiettivo di creare una serie di strumenti software innovativi, basati su modelli frutto di attività di ricerca e finalizzati alla creazione di strumenti di monitoraggio e controllo che consentano da un lato di misurare il grado di penetrazione dell’offerta turistica nel mondo di Internet, e dall’altro di elaborare dei piani di intervento che permettano in modo rapido e flessibile di diversificare e migliorare l’offerta turistica, in modo da raggiungere il livello più alto di gradimento dell’utenza e diffusione all’interno della rete.

È stata poi la volta del premio innovazione ICT Lazio, NTV – Nuovo Trasporto Viaggiatori che ha realizzato il proprio Sistema Informativo greenfield combinando sistemi on premise con soluzioni in Private Cloud da fornitori sia italiani che esteri; alla Federazione Italiana Golf ha adottato, in collaborazione con Alterna, Business partner di Microsoft una piattaforma integrata “on cloud” a sostegno dell’innovazione e della riorganizzazione dei processi della F.I.G. che ha garantito alla Federazione ottimi livelli di scalabilità, una maggiore agilità e massimizzazione delle performance con un sensibile aumento della produttività ed una riduzione dei costi; a Caldaie Murali che ha realizzato un sito on line di prodotti di termoidraulica grazie al quale ha esteso il proprio mercato di riferimento su tutto il territorio nazionale ottenendo anche l’attenzione di alcuni paesi europei; a Enel ha avviato, in collaborazione con Consorzio CBI, la sperimentazione del servizio CBILL che permetterà a Enel di mettere a disposizione della propria clientela un nuovo strumento di pagamento integrato nell’Internet Banking: si tratta di un sistema innovativo rapido, sicuro disponibile 24 h su 24 che coinvolgerà circa 20 milioni di clienti.

L’evento Anci su Agenda digitale e Smart Cities, caratterizzato dalla presenza di personaggi importanti, ha catalizzato l’attenzione durante la seconda giornata di Smau Roma. Attraverso confronti e interventi di spessore, si è fatto il punto sullo stato di avanzamento delle azioni di sviluppo dell’innovazione in Italia. emblematiche le parole di Piero Fassino, Presidente di Anci. “Le tecnologie digitali stanno aprendo degli orizzonti completamente nuovi per l’attivazione di processi di innovazione, trasformazione e riqualificazione dei servizi. Quando si parla di Smart City si parla di applicazione delle tecnologie in ogni campo della vita della comunità, dalla mobilità sostenibile, alle applicazioni in ambito sanitario e molto altro. Quando parliamo di Smart City parliamo di una forte riorganizzazione di una comunità e del rapporto tra pubblica amministrazione e cittadini. Questa opportunità va colta dandoci una strategia adeguata: risorse necessarie sia pubbliche che private per supportare i progetti in chiave smart city, integrazione tra le diverse applicazioni e interventi e replicabilità degli stessi in altri contesti. Per fare questo è necessario un grado di coordinamento molto forte attraverso una cabina di regia che metta insieme i diversi soggetti e coordini le attività dei comuni sinergicamente”.Importante anche il contributo di Maria Carmela Lanzetta, Ministro per gli Affari Regionali. “La digitalizzalizzazione e i progetti in chiave Smart Cities servono a semplificare i rapporti tra aziende, cittadini e PA.  Si pensi soprattutto ai servizi sociosanitari e territoriali, al fabbisogno degli studenti fuori sede, dei pendolari e dei turisti. La prima linea di Intervento su questi è viene maturata proprio dal Dipartimento degli Affari Regionali”.

Nel pomeriggio, sono stati assegnati i Premi Smart Cities a Roma Capitale, Asl di Viterbo ed Enea Smart Village e Comune di Siracusa, mentre il Premio e-Government è andato ad Ater e Regione Umbria sbaragliando la concorrenza di Comune di Perugia, e Servizi per la mobilità – Comune di Roma, con lo Sportello Unico delle Attività Produttive ed Edilizie.

Oggi è stato anche il giorno dell’accordo siglato fra Piccola Industria Confindustria e Smau, che tende a favorire lo sviluppo di un ecosistema di business che coinvolga startup e imprese.

Due giorni bellissimi, di grande confronto e di grandi pensieri espressi. Così si cresce. Insieme.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *