200 anni del sigaro Toscano: benedetto l’acquazzone…

Benedetto sia il terribile acquazzone estivo che nel 1815, che bagnò il raccolto di foglie di tabacco, dando vita – in modo assolutamente accidentale – al sigaro Toscano, uno dei prodotti leggendari della manifattura italiana. Questo è senz’altro il pensiero dei milioni di fumatori di uno dei sigari leggendari sul mercato.

Per festeggiare la ricorrenza, nei giardini romani di Villa Aurelia, la voce e il volto di Stefano Accorsi hanno reso magica una serata commemorativa e catturato l’attenzione degli ospiti, con l’interpretazione di 1815 2015, TEMPO ORALE ORALIA, un testo ideato e scritto da Marco Baliani. La performance poetica, quasi musicale, e la suggestiva messa in scena si sono perfettamente armonizzate con il bellissimo giardino segreto della villa.

“Questa sera – ha dichiarato Gaetano Maccaferri, Presidente dell’omonimo Gruppo Industriale che controlla le Manifatture – festeggiamo una data storica, ma sempre con lo sguardo rivolto verso il futuro, perché la tradizione senza rinnovamento, non è sufficiente a creare un prodotto come il nostro sigaro Toscano. Proprio seguendo questa filosofia, negli ultimi nove anni, da quando abbiamo rilevato l’azienda, siamo riusciti a triplicare le vendite all’estero e la settimana scorsa, con l’acquisizione del produttore di sigari americano Parodi Holdings, abbiamo gettato le basi per la diffusione dei nostri prodotti negli Stati Uniti”.

“Il sigaro Toscano – ha poi aggiunto Aurelio Regina, Presidente di Manifatture Sigaro Toscano – è conosciuto in tutto il mondo per la materia prima di qualità e quel saper fare italiano che si tramanda da generazioni. Mai come in questo periodo è necessario essere competitivi senza rinunciare alla tradizione, come dimostra la nostra ricetta: la stessa da duecento anni. Per questo motivo, abbiamo dato a questo nuovo sigaro il nome ‘Toscano Originale 1815’, per ricordare, ancora una volta, che da quel giorno nulla è mutato nella lavorazione originaria del prodotto”.

Un sigaro particolare per festeggiare una ricorrenza indimenticabile. Il  “Toscano Originale 1815” è fatto a mano e composto da una selezione dei migliori tabacchi Kentucky, stagionati in botti di rovere 4 anni. La cura a fuoco è prolungata (ben 30 giorni), con una stagionatura lunga affinché le foglie maturino meglio. Il risultato è un sigaro dal gusto deciso, unico e, per l’appunto, originale, grazie a una ricetta segretissima.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *