Milano Moda Uomo: si comincia venerdì!

In una società dove l’uomo cura la sua estetica quasi quanto una donna e non vuole perdere le ultime idee in fatto di moda, quale modo migliore esiste se non andare a Milano Moda Uomo, per non restare indietro con i tempi?

Milano Moda Uomo è l’appuntamento Internazionale con le novità per uomo presentate dalle case di moda più importanti del panorama italiano e non solo; l’evento ospita ad ogni edizione moltissime sfilate e presentazioni ed accoglie più di 1000 giornalisti tra Italiani e stranieri.
Con due appuntamenti annuali: Gennaio (per la Collezione Autunno/Inverno) e Giugno (per la Collezione Primavera/Estate), la manifestazione si classifica tra le più importanti della categoria maschile.

Quest’anno l’evento si terrà dal 14 al 19 gennaio per la presentazione della collezione autunno- inverno e vi anticipiamo da subito che dal 18 al 21 giugno per la collezione primavera-estate. Le sfilate saranno più di 39 ed il calendario si prospetta ricco di eventi e tante novità.

Per quanto riguarda Milano Moda Uomo di Gennaio, che comincerà tra pochi giorni, aprirà la prima sfilata l’attesissimo Peter Dundas per Roberto Cavalli, debutteranno poi alla passerella di Milano Pal Zileri e Helen Anthony e avremo come scenario la straordinaria Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale  che resterà aperta eccezionalmente per tutta la durata della fashion week.

Milano Uomo sarà perfetta per tutti coloro che vogliono essere sempre al passo con i tempi ed essere allo stesso tempo eleganti per ampliare il proprio vestiario professionale e non solo. Tra lavoro, un aperitivo con gli amici e una romantica cena con la propria partner questi uomini potranno essere sempre impeccabili seguendo i dettami di questo splendido e indimenticabile evento.

Gli appuntamenti più attesi di questa edizione sono:

-La sfilata di Lucio Vanotti , il nuovo stilista bergamasco scelto da Giorgio Armani

– Versace

– Richmond

– Calvin Klein

– Prada

– Moncler

– Gucci

– Fendi

– Vivienne Westwood

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *