,

Sandro Corapi, 6 consigli per il successo (professionale)

L’attività di un manager è spesso costellata da avvenimenti imprevisti, ma anche da agende estremamente complesse, da gestire con la massima attenzione, con la giusta determinazione, cercando di controllare al massimo i livelli di stress. Spesso si rende necessario un qualcosa in più per fronteggiare tutti gli impegni e le difficoltà: Sandro Corapiesperto di formazione e Mental Coach, ha elaborato 6 consigli per un 2016 nel segno dell’auto-realizzazione e del successo professionale. Ecco quali sono.

Diagnosi
Prima di tutto prova a pensare al tuo impiego attuale. Ti soddisfa realmente? Prova a fare questa analisi del tuo ultimo anno di lavoro in termini di comparazione tra risultati prefissati e ottenuti, di fatturato, di stipendio, di persone con le quali collabori (colleghi, capi o dipendenti). Valuta tutto e poi chiediti quanto sei soddisfatto.

Coraggio
Il coraggio di cambiare rotta è alla base di un atteggiamento attivo, responsabile, che ti consentirà di riprendere in mano la tua vita da protagonista. Non è mai troppo tardi per inseguire i sogni, basta trovare la forza per rimettersi in gioco e riorganizzare il tuo lavoro: stabilisci regole ferree, portale avanti nel tempo, pensa sempre in grande e, soprattutto, non smettere mai di crederci.

Self coaching
Impara ad ascoltarti giorno dopo giorno per diventare il vero maestro di te stesso. Datti obiettivi precisi, realistici, misurabili. Annota ogni giorno su un diario i piccoli traguardi raggiunti, in modo da rafforzare la tua autostima e non aver paura di prendere consapevolezza delle tue fragilità e aree di miglioramento. Con disciplina e costanza potrai farli diventare i tuoi punti di forza di domani.

Resilienza
Imparare ad “auto-ripararti” dopo aver affrontato situazioni di stress o di sofferenza emotiva facendo leva sul tuo talento e sulle tue migliori risorse: scoprirai di possedere una forza che nemmeno sospettavi di avere. E’ la resilienza, ovvero la capacità che ognuno di noi ha dirispondere alle difficoltà trasformando i problemi in opportunità, un po’ come accade all’ostrica, che espelle la sabbia generando una preziosa perla.

Dolce intelligenza
Affinare la gestione dell’emotività, imparando ad ascoltare la proprie ansie senza averne paura è fondamentale per dare voce al proprio istinto come fonte di intuizione e di intelligenza “dolce”.

Passione
“Scegli un lavoro che ami e non dovrai lavorare neppure un giorno in vita tua”, recita un antico aforisma di Confucio. La stessa cosa devi inseguirla tu, perché è solo quando passione e lavoro coincideranno che potrai davvero dire di aver raggiunto il tuo obiettivo. Il tuo lavoro non sarà un peso, lo affronterai con entusiasmo e, di conseguenza, i risultati saranno eccellenti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *