5 regole per la postura perfetta in ufficio

Lavoro, lavoro, lavoro… Questo è il mantra di chi produce. Ma anche il più stacanovista deve pensare alla propria salute. Molti di noi, quotidianamente siedono per ore di fronte ad una scrivania, spesso adottando posture errate che poi ci creano problemi piuttosto fastidiosi.

Una postura corretta è importante per prevenire o alleviare diversi tipi di dolore, dalla cervicale al mal di schiena. Una posizione sbagliata del collo, come della schiena, sia quando si sta in piedi che quando si sta seduti, è la causa più comune di dolori lombari, cervicali e altri fastidi comuni. In ufficio, così come a casa o in auto, è importante fare molta attenzione al proprio modo di stare seduti: per aiutarvi, gli amici di Chitarpi, azienda leader da anni nelle vendita di mobili per ufficio, ci svelano una serie di suggerimenti per limitare al massimo i problemi che possono essere riconducibili ad una postura non perfetta:

Regola la posizione della sedia, del computer e della scrivania fino a trovare la giusta distanza che ti fa sentire comodo.

Modificare l’altezza e lo schienale della sedia. Molti di noi si siedono sulla parte anteriore della sedia finendo con l’incurvarsi in avanti per guardare meglio lo schermo del computer. La postura migliore si ottiene sedendosi indietro fino a poggiarsi totalmente sullo schienale e utilizzando così il supporto lombare della sedia per mantenere testa e collo in posizione eretta.

Fai delle pause per sgranchirti le ossa e, se passi gran parte del tempo seduto su una sedia, approfitta di queste pause per fare una breve camminata.

Una postazione confortevole a lavoro dipende spesso dalla posizione dello schermo del computer, dalla posizione delle mani, dei piedi e dal tipo di sedia che si usa. Si deve partire col regolare per bene la scrivania o il tavolo da lavoro, quindi successivamente si passa alla sedia e al computer.

• È importante scegliere bene l’altezza del tavolo da lavoro, l’altezza deve essere corretta per il compito che si svolge. L’altezza specifica del proprio piano di lavoro dovrà variare anche in base all’altezza della persona.

Regola perfettamente l’altezza dello schermo del computer. Chiudi gli occhi stando comodamente seduto sulla sedia e con le mani e i gomiti appoggiati sulla scrivania. Rilassati per un paio di minuti, poi riapri gli occhi lentamente. Il punto che automaticamente andranno a fissare i tuoi occhi appena li riapri coincide con il punto in cui dovrà essere posizionato il centro del computer.

Anche chi fa lunghe tratte in auto (di un’ora o più) per arrivare in ufficio deve prestare attenzione alla postura che tiene mentre guida. In primo luogo, è importante anche in questo caso che le ginocchia siano allo stesso livello dei fianchi.

Possono sembrare consigli banali, ma in realtà sono assolutamente essenziali: molti di noi tendiamo infatti a “sbracarci” sulla nostra poltrona o sulla sedia. Nulla di più sbagliato! Se seguirete questi suggerimenti, alla lunga, la vostra schiena vi ringrazierà…

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *