Ciao Andrea…

Ci sono persone che entrano ed escono dalla tua vita con una velocità impressionante. Lo fanno senza lasciar traccia di sé, forse perché non ne hanno interesse. Altre invece, ti rimangono dentro per sempre. Un sorriso, una pacca sulla spalla, una battuta, magari un confronto professionale. E quando queste, improvvisamente vengono a mancare, ti senti un vuoto incredibile.

Erano mesi che non vedevo Andrea Fiaschetti, eccellente Amministratore Delegato di Mazda Italia. Ma la notizia che questa notte, a causa di un malore improvviso, è deceduto, mi ha colpito come se fosse accaduto ad una persona frequentata di recente.

Con Andrea, ho fatto tante trasferte, l’ultima delle quali a Barcellona, per provare la Mazda MX-5. Ci siamo divertiti, come al solito scambiandoci frecciatine in ambito sportivo: lui grande tifoso della Roma, mi sfotteva sul fatto che io fossi laziale, ma lo faceva con dignità, rispetto e tanta simpatia. Era impossibile non ridere alle sue battute.  Lo ricordo con quel suo sorriso contagioso, oltre che per la sua grande competenza in ambito manageriale e motoristica. Lo ricordo con affetto.

Aveva, mi duole usare il passato, solo 47 anni, era sposato ed aveva due bambine piccole di cui mi raccontava sempre e che amava tantissimo.

Era un uomo generoso Andrea Fiaschetti, che non si negava mai ad un’intervista. Era rimasto “un semplice” malgrado il successo e questo lo distingueva da tutti gli altri.

Ciao Andrea…

Tags: ,

Trackback dal tuo sito.

David Di Castro

David Di Castro

Direttore Responsabile di Uomo&Manager, Lusso Style e Uomo&Motori. Scrive per passione da tutta la vita.

Commenti (2)

  • Alberto

    |

    Mi stringo al cordoglio di tutti e della famiglia per la scomparsa di Andare ” uno di Noi” se mi è consentito vorrei condividere il link ed il Suo testo nella bacheca della mia pagina di Facebook ReMiata. Con un testo così che rende merito ad un Uomo puro! per chi come me appassionato di Mazda da sempre! e per chi non ha avuto l’onore di conoscerlo a fondo. Grazie

    Reply

Lascia un commento