Apple Pay: è iniziato il percorso verso l’eliminazione del contante?

Apple Pay

Pagare il caffè o la spesa al supermercato con lo smartphone? Ora è possibile grazie al sistema di pagamento Apple Pay. Una piccola grande rivoluzione, interessante almeno quanto l’arrivo, in tempi non troppo lontani, dell’home banking. Ma cos’è esattamente Apple Pay? E come funziona?

Anzitutto, ovviamente, Apple Pay è un sistema di pagamento attraverso il proprio smartphone, che deve essere un iPhone (dal 6 in avanti), Apple Watch, iPad e Mac, che vengono associati alle proprie carte di credito (o debito) ed inseriti nell’apposito Wallet.

Il pagamento avviene in modo rapido e senza nessuna specifica conoscenza tecnica. Infatti, è sufficiente avvicinare il proprio device ad un POS di attività che hanno aderito (e che aderiranno) a questo sistema di pagamento e tenere il dito sul sensore Touch ID. In alternativa, bisogna premere due volte il tasto laterale di Apple Watch mentre lo avvicini al terminale. Ed il gioco è fatto: l’acquisto viene immediatamente addebitato sulla carta importata nel Wallet.

Attraverso Apple Pay è ovviamente possibile fare acquisti anche sul web attraverso Safari, confermando la transazione toccando il Touch ID ora disponibile anche sul nuovo MacBook Pro.

Qualcuno potrebbe muovere dubbi sul fattore sicurezza: ebbene, Apple tranquillizza tutti attraverso quanto espressamente indicato sul proprio sito web. ” Quando effettui un pagamento, Apple Pay usa un numero specifico del tuo dispositivo e un codice di transazione univoco. Quindi i dati della tua carta non vengono mai memorizzati sul dispositivo o sui nostri server, né condivisi con i commercianti durante l’operazione”. Inoltre, riportiamo sempre dal sito dell’azienda, “Apple Pay non archivia dati sulle transazioni che possano essere ricollegati a te. Solo gli acquisti più recenti vengono conservati, per tua comodità, e puoi trovarli in Wallet”.

Dunque, largo al nuovo che avanza, ma anche a nuove possibilità di business, sia per chi compra che per chi vende. La marcia di avvicinamento all’eliminazione del denaro contante è iniziata?

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *