Apple Watch, ora sappiamo tutto

 

AplWatch-Hero-Tumble-PRINT

Sapevamo molto, ora sappiamo tutto. L’Apple Watch, attesissimo, è una realtà che ormai va solo toccata con mano e in molti Paesi sarà possibile farlo a partire dal prossimo 24 aprile; in Italia, purtroppo, bisognerà attendere qualche mese in più. È stato il CEO di Apple, Tim Cook, a fornire al pubblico presente allo Yerba Buena Center di San Francisco (e al resto del mondo), gli ultimi pezzi del puzzle.

 

C’era grande attesa per il prezzo di vendita al pubblico dell’orologio della Mela Morsicata: si parte da una base di 349 dollari per il modello Sport, fino ad arrivare a 10.000 dollari per quello in oro 18 carati (Watch Edition). Ma ci sarà anche una via di mezzo denominata semplicemente Watch che costerà tra i 549 e i 599 dollari. Sarà disponibile in due misure, 42 mm da uomo e 38 da donna ed il prezzo ovviamente sarà diverso.

Sarà un orologio, questo certamente, ma anche un minicomputer che monitorerà i nostri movimenti, il nostro sonno, ci farà un piano d’azione settimanale con tanto di obiettivi. Ci permetterà di leggere e scrivere email (sotto dettatura vocale), di telefonare, controllare i nostri social e molto altro, sempre a patto che ci sia vicino un iPhone.

Però… però c’è un handicap da tenere in considerazione, prima di mettersi al polso un device (perché di questo si tratta) come l’Apple Watch: la batteria dura 18 ore. Autonomia certamente limitata per chi ne farà un uso professionale. Anche perché sappiamo bene che la durata dichiarata raramente corrisponde con quella effettiva. E allora sarà sufficiente per affrontare un’intera giornata lavorativa che, come spesso accade, si sa quando inizia ma non quando finisce? Bisognerà provarlo, testarlo, metterlo in difficoltà. Per ora possiamo dirvi che è decisamente trendy, soprattutto per le sue infinite possibilità di personalizzazione. È tanti orologi in uno. Basterà scegliere, sì, anche un base al proprio umore.

Tim Cook, ha poi presentato l’altro nuovo gioiellino di Casa Apple: si tratta del nuovo MacBook: appena 13 mm di spessore e meno di un chilogrammo di peso. Sarà disponibile nelle tre tonalità di colore dell’iPhone, ma soprattutto ha una nuova tastiera, un nuovo Trackpad e… un’unica USB, attraverso la quale è possibile caricarlo, collegare dispositivi esterni e molto altro.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *