Brickell Flatiron, CMC Group protagonista a Miami

È stato presentato a Milano lo scorso 7 giugno presso il Bulgari Hotel il Brickell Flatiron, il nuovo complesso residenziale di Miami della CMC Group, il gruppo immobiliare fondato da Ugo Colombo e protagonista già da molti anni negli Stati Uniti come costruttore di successo.

Il Brickell Flatiron, che è attualmente in costruzione e verrà consegnato nel 2018, ha l’obiettivo, grazie al suo elevato standard architettonico e di design, di ridisegnare lo skyline di downtown Miami: infatti, la torre di 64 piani che costituisce il cuore del complesso, diventerà il più alto edificio residenziale del centro di Miami.

A completare il team che vede la CMC Group impegnata in questo nuovo ambizioso progetto nel cuore finanziario di Miami, troviamo gli architetti Luis Revuelta e Massimo Iosa Ghini, fondatore di Iosa Ghini Associati.

L’edificio sarà costituito da 549 unità abitative caratterizzate da planimetrie spaziose, favorite dalle forme curvilinee proprie della struttura.

Come sottolineato dall’architetto Massimo Iosa Ghini, che era presente all’evento di lancio milanese, il Brickell Flatiron può soddisfare le esigenze di un’ampia clientela, anche europea. Infatti gli appartamenti base partono da dimensioni di 80 mq con un prezzo di 5000 dollari al mq, per arrivare ad attici e residenze duplex a 15000 dollari al mq.

Ogni unità abitativa si caratterizza per arredi e finiture italiani di altissima qualità: dalle cucine accessoriate Snaidero, ai bagni con doppio lavandino e rubinetti cromati Zucchetti, oltre a illuminazione a incasso e pavimenti in gres porcellanato italiano.

“Lo scopo del nostro approccio di progettazione con Brickell Flatiron è quello di rappresentare l’idea di esclusività e lusso raggiungibile”, dice Massimo Iosa Ghini. “Ogni elemento, spazi, oggetti e arredi, è stato progettato utilizzando finiture sofisticate e ricche con caratteristiche semplici e con grande attenzione al dettaglio”.

Altrettanta cura e dedizione sono state riservate per le aree comuni, situate ai piani diciassette e diciotto. Qui i condomini troveranno una piscina olimpionica, una sala cinema, un’area dedicata alla degustazione dei vini, uno spazio per eventi e sala giochi, oltre ad un centro affari.

Sospesa nel cielo con vista a 360 gradi su Miami sarà invece la Sky Spa al 64esimo piano, che che comprende piscina panoramica, centro benessere e fitness, bagno turco privato, sauna e spogliatoi, oltre ad una una palestra di ultima generazione di 586 metri quadri.

Massimo Iosa Ghini ha inoltre evidenziato come il progetto valorizzi dal punto di vista architettonico l’elemento dell’illuminazione, con contrasti tra luci soffuse e sgargianti.

L’uso di ricche finiture di pregio combinate ad elementi naturali permette inoltre di rappresentare perfettamente l’eleganza e la sofisticatezza del design italiano.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *