Consulenza manageriale: è boom di richieste di professionisti!

consulenza manageriale

Un settore in forte crescita nel mondo del lavoro? Quello della consulenza manageriale ha avuto un vero e proprio boom. Questo è quanto riporta  l’Osservatorio InfoJobs, secondo cui il settore ha più che raddoppiato il numero delle posizioni aperte, raggiungendo la vetta della classifica nazionale con una quota del 19,3% del totale degli annunci presenti sulla famosa piattaforma.

“Nonostante l’incertezza riguardante il termine delle misure legislative e degli incentivi fiscali, anche nel 2016 abbiamo assistito a una performance positiva del numero delle offerte di lavoro. Il Jobs Act ha dato un impulso significativo all’apertura di nuove posizioni in azienda, ma è fondamentale che le riforme sul diritto del lavoro proseguano per accrescere la dinamicità del mercato nei prossimi anni” dichiara Eva Maggioni, Head of Job di InfoJobs. “Il balzo delle offerte nel campo della Consulenza manageriale testimonia la crescente importanza di professionisti in grado di fornire valore aggiunto alle scelte strategiche delle Società”.

Osservando con attenzione le categorie più ricercate all’interno del settore consulenza manageriale, il 26,3% degli annunci riguarda posizioni di Amministrazione e contabilità, seguita da Marketing e comunicazione con il 21,5% e da Manifatturiero, produzione e qualità con il 10,5%. Completano la Top 5 Risorse umane e recruiting con l’8,2% delle offerte e Turismo e ristorazione con il 6,3%.

In merito all’offerta lavorativa nel settore della consulenza manageriale nelle diverse regioni italiane, al primo posto si trova l’Emilia Romagna che concentra il 21,2% delle posizioni aperte nel settore. Il podio è completato dalle Marche (11,8%) e dal Lazio con il 10,4%. La Lombardia, capofila nazionale per quanto riguarda il numero totale delle offerte si trova solo al sesto posto con il 7,5% degli annunci totali, dietro Puglia (9,4%) e Toscana (9,1%).

Ma qual è il candidato ideale, quello che le aziende cercano col lanternino? Quasi la metà dei candidati (il 45,2% per la precisione) ha un’età compresa tra i 26 e i 35 anni, mentre il 37,3% ne ha tra 36 e 45 e il 10,8% tra 46 e 55 anni. Per quanto riguarda la formazione, i candidati risultano in possesso di un titolo di studio elevato: il 45,3% dei candidati ha infatti conseguito una Laurea specialistica, il 12,9% un Master e l’11,4% una Laurea breve. Infine, prendendo in considerazione l’esperienza lavorativa precedente, il 25,7% ha tra 3 e 5 anni di impiego, il 22,7% tra i 5 e i 10 anni, mentre il 15% un’esperienza di oltre 10 anni.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *