,

Dario Caiazzo è il nuovo MD Italia di Teads

Teads continua con gli inserimenti di manager di primo piano nel suo “direttivo”, anche se questa volta si tratta di un ritorno. Proprio oggi, l’azienda leader globale nel mercato della pubblicità video outstream e primo ideatore di una piattaforma innovativa per la monetizzazione dei premium publisher online di tutto il mondo, ha annunciato il ritorno in squadra di Dario Caiazzo che si occuperà di guidare il posizionamento dei prossimi progetti d’innovazione, il lancio di nuovi prodotti, che saranno annunciati entro la fine del Q3, la gestione di prestigiose partnership che consolideranno l’offerta premium nel segmento del video online.

Co-founder e Brand activator di PromoDigital, è stato prima Sales Director, poi Managing Director per Ebuzzing, ora per Teads. “Sono molto contento di essere tornato a casa” – ha detto Caiazzo. “Due anni e mezzo dopo ritrovo una piattaforma tra le più avanzate nel panorama dell’ad-tech e una realtà che ha creato un vero e proprio ecosistema mettendo sullo stesso piano gli interessi dei brand, dei publisher e degli utenti. La crescita di Teads a livello globale è esponenziale, e l’Italia non sarà da meno. Nei prossimi giorni annunceremo importanti partnership che saranno determinanti per il nostro posizionamento premium e rinforzeremo sempre di più il team”.

Queste le premesse con le quali Dario Caiazzo guiderà Teads che sta vivendo un momento di crescita storico identificato da due notizie già annunciate: + 70% la crescita organica del fatturato 2015 rispetto al 2014, conquista del primo posto nella classifica di comScore del Video adv Ecosystem.

“Sono felicissimo di avere di nuovo in squadra Dario dopo le esperienze insieme in Promodigital e in Ebuzzing. Dario è sicuramente una delle persone più brillanti del panorama digital italiano e le competenze da lui acquisite nel corso degli ultimi due anni, nel mondo del mobile, geo-data targeting e programmatic, sono asset straordinari che calzano a pennello nella nuova strategia di prodotto per Teads”: queste le parole di Andrea Febbraio Advisor Board di Teads.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *