,

Diego Piacentini Commissario Straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale

Dare una mano al Governo a migliorare il Paese. Come? Ovviamente nel suo ambito, ovvero quello del digitale. Diego Piacentini, già manager di Amazon, inizia la sua opera come Commissario Straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale.

È lo stesso Piacentini, ad indicare le linee guida della sua attività. “Ho lavorato per tredici anni in Apple e sedici in Amazon. Dopo un’esperienza così unica e tanti anni lontano dall’Italia, ho deciso di tornare con in mente una forma di ‘restituzione’ al Paese, quello che in inglese viene comunemente definito ‘give back’. Ho quindi accettato l’invito del Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, a dare una mano al Governo nel processo già avviato di trasformazione digitale e di contribuire alla semplificazione della relazione tra la Pubblica Amministrazione, i cittadini e le imprese. Lavorerò pro bono per due anni come ‘Commissario Straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale’. Non è un titolo che suona moderno, ma moderno sarà il modo di lavorare del “Team per la Trasformazione Digitale”, istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Con me collaborerà Paolo Barberis, Consigliere per l’Innovazione da settembre 2014, ruolo che svolge anche lui pro bono”.

La prima cosa da fare? “L’obiettivo immediato è quello di creare questo team. Senza una squadra competente ed entusiasta non si va molto lontano. Ho deciso quindi di indirizzare il mio primo post ai talenti”. Poi Piacentini fa un invito ai professionisti che vogliono affrontare una sfida importante. “Cari talenti che vivete in Italia o che avete voglia di tornarci – anche temporaneamente – a un compenso che probabilmente sarà ben inferiore al vostro attuale: come vi convinco?  Vi spiego che cosa abbiamo in mente e il tipo di persone di cui abbiamo bisogno per aiutare nella costruzione dei componenti fondamentali del sistema operativo Paese”.

E chi vuole può candidarsi direttamente, senza troppi fronzoli… “Il Team per la Trasformazione Digitale sta cercando talenti, con padronanza della lingua italiana e inglese e con comprovata esperienza in Informatica (Software Architecture, Mobile Application Development, Software Open Source, Information Security, API), in Matematica e Statistica (Modelli Predittivi, Machine Learning), in Product Design, User Experience e in altre discipline connesse all’agenda digitale. Le posizioni aperte per entrare a far parte del Team per la Trasformazione Digitale le trovate qui.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *