Emporio Armani Menswear: incontro di mondi

Dopo le splendide creazioni mostrate al Pitti Uomo, Giorgio Armani ha presentato la sua collezione Emporio Armani Menswear Primavera/Estate 2016. Un incontro di mondi. Unione di culture. L’Oriente entra nell’Occidente con passo leggero, trasformandosi e trasformandolo, senza esotismi e rimpianti etnici. Queste sono state le ispirazioni dello stilista.

In questa collezione firmata da Giorgio Armani, tutta metropolitana, è la contaminazione il concetto forte, che esalta l’impronta orientale e il gusto occidentale. I colori sono fusion: blu, grigio, fango e verde sono contaminati da una tonalità petrolio che li trasforma, dando forma ad una palette cromatica in cui spicca una particolare sfumatura di blu/verde: il mirto. I colori chiari sono naturali: mastice, greige, sabbia, ma niente bianco puro.

Fusion è il paisley, stilizzato fino a diventare puro simbolo sui capi leggeri di stagione, a differenza del tradizionale uso invernale, così come lo sono i materiali preziosi e mai tecnici: lana, cupro, seta spesso lavata, cotoni che esprimono l’idea vincente del no-seasonal per rispondere alle esigenze degli Emporio Armani collocati a tutte le latitudini.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *