Expandere, a Roma le aziende sfidano il futuro

Allegato di posta elettronica

Sfidare il futuro facendo rete, giovani realtà che intendono mettersi in gioco: Expandere è l’appuntamento al quale non si può mancare a cui non mancare. Organizzato da CDO Roma e Lazio e giunto alla sua IV edizione,  si terrà al padiglione 2 della Nuova Fiera di Roma dalle ore 9.00 alle 19.00 con nuove  iniziative con cui le imprese – profit e non profit – potranno scoprire nuove opportunità di business, conoscere nuovi partner rafforzando il loro network  e  confrontarsi con le istituzioni ed i protagonisti dell’economia.


Tra le novità di quest’anno, significativa è la presenza di Sviluppo Lazio, che illustrerà il Piano Operativo Regionale del prossimo settennio (2014-2020) per quello che riguarda il Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale, per cui è stata destinata alla nostra regione la somma complessiva di 913,2 milioni di euro, ossia il 34,4% del totale dei fondi europei, destinati al Lazio per promuovere lo sviluppo e la ripresa attraverso interventi per innovazione, ricerca e trasferimento tecnologico, internazionalizzazione, infrastrutture materiali e immateriali.

Speed Matching è la nuova modalità con cui le imprese potranno entrare in contatto ancora più facilmente: tavoli da 10 permetteranno ai presenti di conoscere, in un un paio di minuti, possibili clienti, partner, fornitori tra gli oltre 200 partecipanti previsti ad Expandere. Un modo simpatico di presentarsi per poi approfondire e condividere, anche a pranzo, interessi e obiettivi e stabilire le reciproche opportunità di business.

Non mancheranno  le tavole rotonde, workshop e seminari per approfondire temi legati a diversi settori economici – mentre grazie a un portale dedicato, sarà possibile preparare la propria agenda degli appuntamenti e ottimizzare le potenzialità di collaborazione nella ricerca di nuove opportunità.

“In linea con la mission di Expandere – afferma Maurizio Dell’Unto, Presidente di CDO Roma e Lazio –  abbiamo previsto la possibilità di partecipazione e di interazione mediante la formula <socio porta non socio> che consente una riduzione dei costi di partecipazione, già peraltro modesta, così amplificando ulteriormente l’opportunità di entrare in contatto e fare rete. I dati delle passate edizioni evidenziano le reali opportunità di crescita delle aziende che hanno dato vita a progetti condivisi e collaborazioni stabili  e che hanno permesso la crescita e lo sviluppo della propria azienda o l’allargamento del proprio mercato di riferimento”.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *