I giovani imprenditori fanno impresa: sono un patrimonio!

I giovani, un patrimonio per la nostra economia. Non solo in chiave futura, ma anche nell’immediato presente. L’incoraggiante dato, uscito ieri dall’indagine Censis Confcoperative, di 175mila giovani che ce la fanno facendo impresa e puntando su web e turismo con un giro d’affari di 46,5 miliardi (2,5% del Pil) rafforza e supporta mission e azione di Prioritalia.

Il movimento dei manager – creato nel 2012 da CIDA, Federmanager, Manageritalia, Fenda, Fidia e Sindirettivo Centrale – lavora infatti ogni giorno proprio sulle connessioni sociali per valorizzare l’intelligenza giovane e innovativa del Paese e promuovere così processi di modernizzazione e di sviluppo diffusi. Perché proprio queste forme di nuova imprenditorialità possono rappresentare una delle principali vie per innescare la ripresa e uno sviluppo duraturo.

“Supportare queste realtà e facilitarne il consolidamento – dice Marcella Mallen, presidente Prioritalia – è nella mission di Prioritalia e lo facciamo attraverso interventi di mentorship e accompagnamento mirati sui territori, il più delle volte facendo sinergia anche con le Amministrazioni locali. Il processo di trasformazione in atto va seguito con attenzione e possibilmente sostenuto con meccanismi cross generazionali. I manager puntano pertanto ad affiancare giovani imprenditori, startupper e innovatori scendendo direttamente sul campo e alimentando l’osmosi tra esperienze e competenze senior con la vivacità e la creatività delle generazioni più giovani. Questo facciamo già e vogliamo fare sempre di più”.

I giovani hanno bisogno dunque di supporto, ma non devono essere considerati dei pesi dal nostro sistema economico, bensì una risorsa importante in grado di creare benessere. Vanno certamente incentivati a “non scappare” dal nostro Paese creando un ecosistema favorevole al lancio di nuovi iniziative.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *