I tre accessori indispensabili per una camera da letto declinata al maschile

Inizia tutto da qui: la stanza da letto. Ci si alza, ci si veste, ci si specchia e, dopo aver lasciato le atmosfere soffuse della notte, abbandoniamo il silenzio e il riposo per buttarci nel mondo “fuori”. Lavoro, riunioni, viaggi, palestra, divertimenti… quali siano i nostri impegni, la giornata si chiuderà nel relax della nostra camera, protetta e confortevole.

Ogni sfida, in fondo, si affronta lasciando quello che è certo per ottenere qualcosa d’incerto, che ancora non sappiano se, e quando, lo raggiungeremo. Ogni giorno è, a suo modo, una sfida. Partiamo, quindi, con il piede giusto, declinando lo stile della camera da letto nel miglior modo possibile, funzionale al nostro essere uomini, impegnati e felici di esserlo. Diventerà un meritato angolo di riposo che, la sera, starà fedele ad aspettarci. Chi viaggia spesso lo sa bene. Non c’è soddisfazione maggiore di tornare a casa e godersi la propria stanza da letto dopo alberghi, scomodi voli aerei e jet lag. Se volete conferire un tocco maschile alla camera familiare oppure, nel caso siate single, comporre un vero e proprio spazio individuale, la scelta degli accessori giusti dimostra che sono proprio i dettagli a costruire scenari e atmosfere di stile.

In termini più generali, la tendenza dell’arredamento della camera da letto maschile, e non solo, si esprime soprattutto in un binomio: eleganza ed essenzialità. Per la palette di colori, si consiglia di optare per toni naturali, ma non necessariamente chiari. Dopo anni di dominio del bianco ottico per le pareti, ormai si sono sdoganate tonalità come il grigio, il color carta da zucchero, il blu ottanio. Gli spazi e gli arredi devono essere “liberi”, aperti e solo tracciare, quasi timidamente, il tema scelto del padrone di casa. Ci penseranno, infatti, i complementi dal design più ricercato a sottolineare in modo decisivo l’ambiente. In termini di accessori, si è addirittura riscoperta una sorta di “economicità” degli oggetti: scegliere accuratamente i singoli elementi, unici e speciali, piuttosto che abbondare in inutili ridondanze. Per dirla con un proverbio: “meglio pochi ma buoni”.

Ecco tre elementi che possono caratterizzare la vostra camera.

1 – Le sedute

Le sedute in camera da letto sono un accessorio utile e funzionale, ma anche molto caratterizzante. Non servono solo ad appoggiare i vestiti, in fondo per questo basterebbe il servomuto, ma contribuiscono a rendere più accogliente l’ambiente. La presenza, in una stanza, di un posto appropriato per sedersi, trasmette una sensazione di sicurezza. Potete scegliere la pelle nera o marrone scuro, sia per poltrone vintage, sia come rivestimento morbido di panche in fondo al letto.

2 – I tessili invernali

L’autunno è ormai arrivato e chi pensa che i plaid e le coperte siano un elemento tutto al femminile, si sbaglia di grosso. I tessuti corposi e di pregio, come cashmere, il mohair e l’alpaca non dovrebbero mai mancare. Anche qui, la loro presenza dona un senso di calore e di attenzione al benessere, che non dovrebbero mai mancare in un luogo deputato al riposo mentale e fisico. Le fibre naturali scure, in questo caso, possono essere anche abbinate a toni accesi come il giallo e il rosso, senza il pericolo di abusare del colore, proprio per il loro utilizzo stagionale.

I tappeti meritano un discorso a parte. La qualità in questo settore è veramente quello che contraddistingue il prodotto. Che amiate tappeti rasi o morbidi, tinte unite o geometrie, tenete presente che verrà “maltrattato”, anzi, letteralmente calpestato. Scegliete solo il meglio e affidatevi a marchi artigianali, famosi e collaudati come Kasthall.

3 – Il sistema luce

Appunto: si parla spesso di costruzione di un sistema luce, ossia della strutturazione di un vero e proprio modulo organico e versatile dell’illuminazione. Come sempre deve esserci una progettualità alla base dello stile scelto per l’intera abitazione. Dopo aver valutato l’esposizione alla luce naturale, cercando di sfruttare finestre e vetrate al meglio, la camera da letto, vissuta prevalentemente nelle ore serali e notturne, necessita più di altri ambienti di una vera e propria architettura di luci, fisse e mobili. Vi suggeriamo di consultare il sito Lampcommerce, per spunti sulle novità dei più famosi produttori di illuminazione di design.

Abbiamo scelto per voi, come lampada a soffitto, Cosimic di Artemide. La sua struttura di acciaio cromato e il diffusore in metacrilato trasparente sono un concentrato di design originale, semplice ed essenziale, come da tradizione Artemide. Tratti morbidi ed eterei, ispirati alle forme immaginarie dell’universo, trasmettono un senso di leggerezza che vi accompagnerà naturalmente tra le braccia di morfeo.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *