Iniziare a lavorare prima delle 10? Sbagliato!

Provate a dirlo a Sergio Marchionne… Eppure a quanto sembra, iniziare a lavorare presto non fa bene alla salute e di conseguenza non può giovare alla nostra redditività, alla lunga. Dunque, la mattina, alzatevi con calma, fate una bella colazione, vestitevi come più si addice al vostro modo di essere e andate in ufficio non prima delle 10.

A confermare questa informazione è una ricerca realizzata dall’Università di Oxford, secondo cui iniziare a lavorare prima delle 10  provoca solo stress e riduce la produttività. Lo studio evidenzia che gli orari d’ufficio che vanno dalle 9 alle 17, non siano adatti al nostro organismo, o meglio, non sono sincronizzati. Oltre ai danni di cui sopra c’è il rischio anche di incorrere in un aumento di peso, in un abbassamento delle difese immunitario e di subire anche un peggioramento delle doti mnemoniche.

E ciò che fa riflettere è che lo stesso vale per la scuola. Infatti, le prestazioni degli studenti che iniziano la propria attività intorno alle ore 10, sono di circa il 10% migliori rispetto agli altri.

Insomma, se si potessero seguire queste indicazioni, sarebbe per tutti una grande rivoluzione, ma forse sarebbe opportuno comunque tentare. Questa è un’epoca in cui servono menti brillanti e soprattutto attive, in grado di mettere a disposizione del mondo tutte le qualità del cervello umano. Una mente che lavora al 100% è certamente più redditizia di dieci che lavorano al 10%. Siete d’accordo?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *