Innovazione e Globalizzazione: come la vedono i manager di 26 Paesi

IMG_2701

Innovazione e Globalizzazione. Quali strategie di crescita in Italia e in Europa? Questi sono stati gli argimenti trattati oggi in un convegno (organizzato in collaborazione con EurActiv.it), in cui sono stati presentati i risultati gli interessanti risultati del Global Innovation Barometer, ricerca internazionale di General Electric, che ha coinvolto 26 Paesi, evidente compre l’Italia.

Ad essere coinvolti, sono stati alti dirigenti aziendali dei suddetti Paesi, i quali hanno fornito la loro valutazione sul contesto attorno al quale si è sviluppata l’innovazione nella propria Nazione., illustrando tra l’altro il loro punto di vista sul mondo imprenditoriale sulle politiche economiche più efficaci per sostenere e garantire l’innovazione.

I risultati sono stati interessanti: secondo il 27% dei manager italiani, afferma che in Italia si viva un contesto favorevole all’innovazione, mentre il 41% di quelli di altri Paesi sostiene che nel belpaese ci siano condizioni favorevoli all’innovazione.

Per il 90% degli intervistati, l’innovazione sta assumendo una portata sempre più globale e che la fusione e l’integrazione di talenti e idee provenienti da tutto il mondo rappresenti l’unica via per l’innovazione (per gli stranieri questo dato è pari all’82%). Altro dato importante è che per il 60% dei manager intervistati, sono le PMI a trainare l’innovazione delle aziende in Italia, mentre il 15% ritiene che ciò sia merito delle multinazionali.

Ma la sentenza più grave è che solo il 9% dei dirigenti ritiene che il Governo stia supportando in modo efficace l’innovazione nel nostro Paese.

Per quanto riguarda il capitolo web, gli intervistati ritengono che le potenzialità dei BIG DATA siano elevatissime (61% contro il 53% della media internazionale); il 30% dei manager ritiene che la propria azienda sia in grado di cogliere le opportunità offerte da internet, anche se il 25% di questi afferma di non aver aumentato nell’ultimo anno la propria capacità di analisi dei dati (29% è il dato internazionale).

Infine, un dato molto indicativo: il 65% degli imprenditori ritiene che le innovazioni di maggior successo nascano da una pianificazione e da processi strutturati.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *