Investimenti all’estero: un convegno da non perdere a Milano

Investimenti all'estero

Il mercato globale, un’occasione da non perdere mai e da sfruttare a pieno. Ebbene, c’è chi si da da fare in tal senso da sempre ed un importante avvenimento è previsto per mercoledì prossimo a Milano, per mostrare a tutti le possibilità importanti di investimenti all’estero che questo momento storico offre.

“Mercoledì prossimo 22 marzo con inizio alle ore 10,00, presso ICE AGENZIA in corso Magenta 59 a Milano (sala Pirelli), è previsto il convegno dal titolo: “Investimenti esteri: risorsa odierna, speranza di domani”, quinto e ultimo degli appuntamenti a medesimo tema organizzato da CONFASSOCIAZIONI International, assieme a CONFASSOCIAZIONI, Unioncamere, ICE”. Lo ha annunciato Salvo Iavarone, Presidente di CONFASSOCIAZIONI International.

“Si è partiti dalla Camera di Commercio di Torino nel gennaio 2016 – ha proseguito Iavarone – quindi Venezia, Roma, poi tappa al Sud presso la Camera di Commercio di Salerno. Diversi gli interventi autorevoli: Piero Fassino Licia Mattioli a Torino, l’Università Cà Foscari e la Zoppas a Venezia, il Presidente Unioncamere Ivan Lo Bello, il MISE, la Bnl Gruppo Bnp Paribas e tanti altri. Dopo i miei saluti e quelli del Direttore dell’Ufficio ICE di MilanoMarinella Loddo, i rappresentanti delle Regioni interverranno in prima sessione, illustrando quanto avviene sui loro territori rispetto a questo segmento dell’ economia. Quindi in chiusura Mattia Adani del MISE Roberto Luongo di Agenzia ICE illustreranno quanto l’Italia stia facendo per favorire investimenti da oltreconfine”.

“Abbiamo lavorato un anno su questo argomento – ha concluso il Presidente di CONFASSOCIAZIONI International, Iavarone -. Emergono dati contrastanti, soprattutto in merito alle differenze tra i vari territori e siamo convinti che ci sia molto da lavorare, sia per comprendere bene cosa accade e cosa potrà accadere in futuro, sia per incentivare gli investimenti dall’ estero”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *