,

iPhone 6s, iPhone 6s Plus iPad Pro: Apple pronta a tutto?

Da circa una settimana Apple ha presentato la sua nuova gamma iPhone 6s e 6s Plus, come tutti gli anni e come tutte le altre case competitrici e, in più, il nuovo iPad Pro, che conta di scontrarsi con i Surface Pro della Microsoft.

Purtroppo, come ogni volta, Apple non rilascia ogni dettaglio dei suoi terminali. Per esempio, del nuovo processore si sa solo che sarà a 64bit, che ormai è uno standard, e che si chiama A9. Garantite, però, prestazioni lato CPU più veloci del 70% rispetto al predecessore e del 90% lato GPU. Il coprocessore di movimento M9, in questa versione rimarrà perennemente attivo.

Gli schermi rimangono da 4.7” e 5.5”, rispettivamente per 6s e 6s Plus, con risoluzione FullHD esclusivamente sul 6s Plus, il più piccolo si ferma a 1334x750px.

Il sensore fotografico posteriore invece è il medesimo per entrambi i modelli (12Mpx), con l’unica differenza che lo stabilizzatore ottico è assente sul 6s. Questo è un grande difetto, perché i competitors della stessa fascia di prezzo (e inferiori, ormai) del panorama android, lo offrono! E la qualità delle foto è spesso ai primi punti considerati per effettuare un acquisto!

La RAM, trapelata grazie ad Hamza Sood, si è scoperta essere da 2GB di RAM. Un ottimo passo per Apple che, anche con solo 1GB, è sempre riuscita ad andare fluida, molto più di altre marche!

La batteria non è stata ufficializzata da Apple, ma sembrerebbe essere stata ridotta di capacità, mentre è stata mantenuta invariata nel campo della durata.

Il prezzo è la solita nota dolente: si parte da 779€ (contro i 729€ del 6 all’uscita) per il modello 6s da 16GB ai 999€ (contro i 949€) per quello da 128GB. Il fratello maggiore, invece, si adagia sugli 889€ (contro gli 839€) per il modello da 16GB e 1109€ per quello da 128 (contro i 1059€).

Il lancio dei due dispositivi dovrebbe essere previsto in Italia per il mese di ottobre!

iPad Pro, invece, integrerà alcune funzionalità in più, rendendolo un ottimo rivale dei vari ibridi realizzati dalla Microsoft. Con una diagonale da 12.9” e una risoluzione di 2732x2048px, si va a inserire nella fascia dei tablet professionali, adottando, infatti, molta più RAM dei vecchi iPad: ben 4GB!

Inoltre, sono state inserite, finalmente, features che già sono note nel mondo Android, soprattutto per chi viene dai Note della Samsung. Sarà possibile infatti, oltre a interagire rapidamente durante l’uso di un’app, con altre diverse, anche aprirne due contemporaneamente e averle affiancate.

I prezzi dell’iPad vanno dai 799$ per la versione solo wi-fi da 32GB di spazio ai 1079$ del modello da 128GB con anche l’LTE integrato.

C’è da aggiungere, però, che per usufruire di funzioni aggiuntive e usarlo simile a un notebook, sarà necessario acquistare a parte il pennino (in grado anche di riconoscere l’inclinazione e la pressione) a 99$ e la tastiera (funzionante anche come cover) a 170$.

 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *