La moda un business? Sì…

È indubbiamente uno dei periodi che preferisco. Il caldo non è ancora asfissiante, ma il sole ti scalda l’anima, il cielo è limpido e, inutile nasconderlo, l’arrivo della bella stagione porta con sé una nuova carica. C’è chi fa nuovi progetti di lavoro, trovando ispirazioni sempre più innovative, chi invece, tende a consolidare quanto fatto. E c’è chi pensa a rinnovare la propria immagine, partendo certamente dal look, fino ad arrivare agli accessori o magari alla propria gamma di device.

Perché, chi è nel nostro ambito sa benissimo che l’abito fa il monaco. In più di un’occasione, nei miei affari personali, mi è capitato di imbattermi in personaggi dal look davvero trasandato e poco edificante: con loro certamente sono stato riluttante ad avviare un qualsasi tipo di iniziativa. Qualche volta le mie percezioni si sono  dimostrate esatte, altre mi sono dovuto ricredere su qualcuno che avevo etichettato in modo negativo solo ed esclusivamente per via della sua immagine, a mio avviso, poco professionale.

Allo stesso modo, mi è capitato di incontrare invece professionisti “agghindati” in modo impeccabile, con tanto di style formale, capelli in ordine, rolex al polso, occhiale da professore. “Questo mi pare buono…”, pensavo tra me e me. Salvo poi dover fare i conti con grandi delusioni in alcune circostanze. Devo dire la verità, però: i casi sono stati davvero isolati.

Solitamente i professionisti seri si presentano in modo impeccabile. Giacca, cravatta, barba curata (a prescindere che sia lunga o corta), scarpe lucide: sembrano sempre appena usciti dallo spogliatoio di una palestra dopo un’ora trascorsa nel centro benessere. Sanno bene, i professionisti, che a primo impatto saranno valutati per come appaiono. La moda, dopo tutto è un business e non lo è solo per coloro che sono nel commercio o si occupano del settore, come addetti ai lavori. Lo è anche per coloro che la “indossano”. Presentarsi ad una riunione di affari con un abito dignitoso e glamour è certamente parte del proprio mestiere per le ragioni di cui sopra. È un po’ come ospitare un cliente nel proprio ufficio: se è bello, certamente il cliente suddetto avrà una maggiore predisposizione a fidarsi di noi. Il nostro look è una componente di noi stessi ed è per questo che considero importantissimo seguire le tendenze, adeguarsi per non apparire ”fuori tempo” e ridisegnare di volta in volta la propria immagine.

 

 

Tratto da Uomo&Manager di Giugno 2016

Tags: , , , ,

Trackback dal tuo sito.

David Di Castro

David Di Castro

Direttore Responsabile di Uomo&Manager, Lusso Style e Uomo&Motori. Scrive per passione da tutta la vita.

Lascia un commento