Le aziende italiane saranno presenti alla MSR Expo

La Cina come nuova frontiera per l’economia mondiale e le imprese italiane non potevano rimanere indifferenti a questa opportunità di business. Per la prima volta, queste saranno presenti alla fiera internazionale 21st Century Maritime Silk Road International (MSR) Expo di Dongguan per incrementare e consolidare gli scambi commerciali con la Cina e nel Guangdong, la provincia più ricca del Paese.

Riflettori puntati sui settori di eccellenza del Made in Italy con particolare attenzione a food, arte e turismo. In una cornice d’eccezione e ricca di storia come lo Stadio di Domiziano di Roma, la delegazione del governo cinese del Guangdong ha presentato ad istituzioni e imprese il progetto “H Ireo MSR Expo Padiglione Italia” e siglato ufficialmente l’accordo con Punto Zero International per la realizzazione esclusiva del Padiglione Italia che sarà allestito per MSR Expo.

Durante l’incontro, sono state presentati i vantaggi che racchiude la fiera internazionale 21st Century MSR Expo di Dongguan – giunta alla sua terza edizione e che si svolgerà dal 27 al 30 ottobre 2016 – e la possibilità per le imprese italiane di partecipare gratuitamente, sviluppando nuove relazioni commerciali e godendo di una vetrina eccezionale: l’ultima esposizione ha attirato più di 1400 espositori di cui il 70% stranieri, più di 100 mila visitatori, oltre 20 mila buyers, e si è confermata profittevole per l’80% degli espositori.

Ad aprire la conferenza di presentazione del progetto, Chen Zhongqiu, Deputato e Segretario Generale del Governo Popolare della Città di Dongguan (nonchè Segretario Esecutivo Generale del Comitato Organizzativo MSR Expo e Direttore dell’Ufficio del Commercio della Città di Dongguan) e Arianna Battini, responsabile di Punto Zero International, specializzata nell’organizzazione di eventi internazionali.

Tra i relatori, anche Zhang Fuying, Deputato Direttore dell’Ufficio Affari Esteri di Dongguan; Huang Wenli, Direttrice del Centro degli Investimenti e della Promozione estera di Dongguan; Antonio Barile, Presidente Camera di Commercio Italo Orientale e Simone Giusti, Direttore di Obiettivo Sistema Paese, società rivolta ai processi di internazionalizzazione.

Notevole la partecipazione di aziende provenienti da tutta Italia: circa 60 le imprese presenti, tutte operanti nei settori del food, arte e turismo e alta l’attenzione delle istituzioni, a dimostrazione dell’interesse crescente verso un progetto che mira all’internazionalizzazione delle realtà italiane. Oltre alla presenza delle Camere di Commercio Italiane, l’incontro ha visto la partecipazione di Riccardo Monachesi, dirigente dell’Area “Internazionalizzazione e Marketing territoriale” della Direzione regionale per lo Sviluppo economico e le Attività produttive della Regione Lazio; Michele De Santis, Sindaco di Cellammare; Stefano Ferrini, vicesindaco di Piombino e Francesco Fusco, vicesindaco di Positano.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *