ManuItalica, startup del no brand luxury

10402030_722680847806539_5411253564958522657_n

The emotion of beauty combinata con living tradition che resiste allo scorrere del tempo, è la visione proposta da ManuItalica, una nuova start-up che rappresenta le eccellenze dell’artigianato italiano.

Il concetto di lusso sta cambiando radicalmente. I grandi brand tradizionali cominciano a perdere il loro appeal: un target sempre più ampio di  persone di cultura alta e internazionale preferisce acquistare prodotti di designer emergenti ancorché non conosciuti, soprattutto se fatti a mano, ricercati nei materiali e curati nei più piccoli dettagli.

100% handmade in Italy, edizioni limitate, alta qualità: questi sono gli ingredienti della ricetta. Si tratta di una piattaforma brick and click, basata sulla combinazione on line e offline: un sito di e-commerce www.manuitalica.com, e una serie Botteghe reali aperte in hotel 5 stelle e in altri luoghi selezionati del Mondo. ManuItalica non è solo arte e lusso, i prodotti sono unici ed esclusivi, dal prestigio dei materiali utilizzati al prezioso processo di lavorazione: ne sono esempi gli abiti di Alberto Zambelli che ha chiuso la Milano Fashion Week del 2014; gli occhiali innovativi di Officina 48, realizzati con nuove leghe e materiali  eco-friendly (lino, legno, carbone, fibre naturali); le penne di Cleto Munari, dedicati ai vincitori del Premio Nobel; le borse in pelle di Laura De La Vega; le borse YUKO & BIBA, realizzate con pellicole cinematografiche applicate su pelle di altissima qualità.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *