,

Matteo Acitelli: dagli Influencer alle Partnership con i Social Network

Matteo Acitelli - Uomo&Manager

Le strategie d’impresa si stanno concentrando sempre più sul ruolo dei social network e sulle collaborazioni con influencer, capaci di stimolare ancora di più l’interazione con la community. Come costruire la propria strategia e interagire con i millennials? Lo abbiamo chiesto a Matteo Acitelli, classe 1992, giornalista, blogger e web influencer ma anche fondatore della community Instagram di Roma, @IgersRoma.

Come nasce IgersRoma e quanti user conta oggi la community?

IgersRoma nasce nell’estate del 2011, a pochi mesi dall’apertura di Instagram, come aggregatore dei migliori contenuti riguardanti la città eterna, con consigli e suggerimenti sugli eventi in programma, nuove aperture e molto altro. Tramite l’account Instagram @IgersRoma gli utenti possono entrare in contatto con gli altri Instagramers della capitale e scoprire i nostri eventi tra passeggiate fotografiche, esperienze esclusive e tante altre iniziative in grado di interessare tutti gli appassionati di fotografia e di Roma. Nel corso degli anni la community ha subito una grande espansione, oggi l’account vanta oltre 67mila follower tra utenti di Roma e turisti che quotidianamente ci inviano i loro scatti tramite l’hashtag ufficiale della community #IgersRoma che proprio negli ultimi mesi ha superato 1 milione di contenuti.

I social network sono diventati uno strumento fondamentale nelle strategie d’impresa: come si può sfruttare al meglio Instagram in questo senso?

Con i suoi oltre 700 milioni di utenti attivi Instagram è senza dubbio una delle piattaforme preferite dai Digital Strategist per attività di social media marketing. Grazie alla sua forte componente visual la piattaforma di mobile photography acquisita nel 2012 da Facebook rappresenta un ottimo strumento per le strategie d’impresa. Oggi è davvero difficile trovare un brand che non sia presente su Instagram, l’alto tasso di engagement dei suoi utenti fa sì che sempre più aziende scelgano questa piattaforma per promuovere prodotti ed eventi di ogni tipologia.

Per quali settori è fondamentale avere un account su Instagram?

Instagram è un social network molto utilizzato per il Business to Consumer che permette di raggiungere il proprio target di riferimento grazie a diversi strumenti messi a disposizione dall’azienda tra cui gli hashtag, la localizzazione (molto utile in caso di strutture fisiche come i ristoranti) e ovviamente i contenuti Sponsorizzati che in maniera analoga a Facebook possono essere targettizzati per raggiungere un determinato pubblico. Proprio grazie ai numerosi strumenti messi a disposizione dalla piattaforma direi che Instagram può essere utilizzato in numerosi settori e rappresenta uno strumento irrinunciabile per business legati al turismo, alla moda, ma anche alla ristorazione e all’automotive.

Quale dovrebbe essere la “settimana tipo”di un account aziendale? 

Un buon account Instagram deve essere gestito seguendo un piano editoriale, questo significa prevedere l’uscita di almeno tre post a settimana, cercando quindi di offrire agli utenti contenuti di qualità in grado di suscitare l’interesse dei follower. A supporto dei post “tradizionali” poi è consigliato l’utilizzo delle Stories, strumento potentissimo sul quale Instagram sta puntando molto. Attraverso le Stories i profili hanno la possibilità di aumentare la presenza del brand sul social network proponendo contenuti esclusivi come il racconto del dietro le quinte di un evento.

Business e millennials: come si incontrano online?

Instagram, insieme a Snapchat, è una delle piattaforme social preferite dai millennials. Qui i giovanissimi hanno la possibilità di seguire i profili delle celebrities di loro interesse e vivere le loro avventure quotidiane raccontate tra foto, video e Storie. Da qui appunto nasce il grande interesse delle aziende verso l’Influencer Marketing, ovvero il coinvolgimento delle web star per la promozione di prodotti ed eventi.

Contest, partnership, coinvolgimento di influencer: cosa può dare maggiori risultati al brand?

I budget allocati dalle aziende per attività che coinvolgono Influencer sono sempre maggiori. Le attività in grado di generare attenzione sono molte ma sicuramente quelle più funzionali sono quelle che hanno una buona durata e che magari coinvolgono più personaggi influenti dello stesso settore. Proprio per questo motivo al giorno d’oggi tutti i principali eventi offline realizzati dai grandi marchi vedono la partecipazione di Influencer ingaggiati per raccontare l’evento attraverso i loro profili social, fungendo da cassa di risonanza ai canali ufficiali del brand.

Dove ti sta portando la tua esperienza professionale?

Negli ultimi mesi ho ricevuto diverse proposte molto interessanti. La bellezza di lavorare con piattaforme social come Instagram ti permette di entrare in contatto quotidianamente con nuove persone e nuovi progetti. Ne vedrete delle belle, al momento non posso svelare nulla e incrocio le dita.

 

Tratto da Uomo&Manager di Giugno 2017

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *