Mazda MX-5, ecco la Excite che celebra i 25 anni

20140402-154651.jpg

Venticinque anni di successi e di record di vendite. La Mazda MX-5 è la spider più venduta della storia e non è un caso. Sarà per la sua linea sportivissima, sempre nelle sue varie evoluzioni, sarà per la tecnologia all’avanguardia, ma è soprattutto l’imprescindibile piacere nel guidare questa piccola Roadster che regala emozioni e la lascia preferire alle rivali. 25 anni sono tanti, ma la MX-5 è sempre giovane, nel design nei propulsori e soprattutto nella tecnologia SKYACTIV, che è ormai propria di tutte le Mazda di produzione.

Un compleanno tanto importante non poteva che essere celebrato con una vettura speciale e la Casa giapponese lo ha fatto svelando oggi la MX-5 Excite. Disponibile in soli due colori, la piccola spider di Mazda potrà essere scelta solo in Titanium Flash e Deep Chrystal Blue, in carrozzeria Roadster e Roadster Coupé: il propulsore scelto è il divertente 1.8 litri da 126 cavalli che si gestiscono con un cambio manuale a 5 rapporti. Il solito spasso, dunque, attende coloro che decideranno di metter mano al portafogli per portarsi via dal concessionario una MX-5 Excite che costa nella versione Roadster 25.950 Euro e duemila in più la Roadster Coupé.
Motore centrale anteriore e trazione posteriore, bilanciamento del peso 50:50, peso contenuto e baricentro basso, elevata rigidità torsionale sono le doti che la Excite eredità dalle sue progenitrici.
Cerchi in lega da 17′ cromati, specchietti con guscio cromato, sedile in pelle bicolore, pedaliera in alluminio, navigatore satellitare touchscreen da 6.1” con USB, Bluetooth con funzione streaming e sistema MirrorLInk per la gestione diretta sul navigatore delle applicazioni per iphone/smartphone firmato Alpine: queste sono invece le caratteristiche proprie di questa limited edition celebrativa.
L’auto ideale per giovani manager? Non solo… Siamo certi che a sedere sul sedile di guida di questo gioiellino saranno anche i loro papà.


 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *