Montblanc, patrimonio heritage per i 110 anni

Montblanc, la Maison del gruppo Richemont che ha recentemente festeggiato il suo 110° anniversario, sta dimostrando come la tradizione e l’innovazione possano andare di pari passo, grazie allo sviluppo di prodotti che richiamano il patrimonio heritage senza però rinunciare ad un approccio moderno verso il futuro.

Il produttore di strumenti di scrittura, di segnatempo ed accessori di pelletteria tedesco ha infatti creato recentemente una serie di linee che rimandano alla sua tradizione nautica e alla serie storica Rouge et Noir, con una forte attenzione nei confronti delle novità offerte dall’attuale tecnologia che viene applicata ai più recenti movimenti meccanici e ai prodotti per la scrittura.

L’obiettivo che si pone una Maison come Montblanc nei prossimi anni è quello di entrare in contatto con la clientela più giovane, e creare così quel tipo di aspirazione per i propri prodotti che passa anche attraverso l’esperienza: conoscere, provare ed acquistare un prodotto Montblanc permetterà di gettare le basi per lo sviluppo nei prossimi decenni.

Nonostante il 2015 sia stato un anno non certo positivo per il settore dell’orologeria, con un calo del 3,3% di fatturato complessivo, e il crollo del primo mercato mondiale di orologi, Hong Kong, che ha segnato una contrazione del 22,9%, Montblanc ha investito molto su nuovi modelli di fascia alta, rispettando appieno la propria filosofia. Per esempio, per il 110esimo anno, Montblanc ha per la prima volta presentato due modelli di orologi da tasca, uno limitato a otto pezzi, l’altro a 110 pezzi.
Un orologio di precisione per Montblanc è un pezzo che consente di esprimere se stessi e di apprezzare la bellezza dei meccanismi. Non si tratta solo di conoscere banalmente l’ora, ma anche di valorizzare il modo in cui il tempo è meccanicamente mostrato, oltre ad ammirare il lavoro dell’artigianato che sta alla base di ogni orologio d’alta gamma.

Questo tipo di visione non vede neppure gli smartwatches come una reale minaccia. Recenti ricerche hanno dimostrato come questo tipo orologi siano acquistati da persone, sopratutto giovani, che, o non possedevano un orologio, oppure che ne avevano uno di fascia medio/bassa. Il fatto di indossare un orologio, qualunque esso sia, consentirà in futuro di creare interesse verso prodotti meccanici di eccellenza, e, da questo punto in poi, entra in campo Montblanc con le sue proposte.

Per quanto riguarda invece i prodotti per la scrittura, l’idea che l’uso delle nuove tecnologie cancellasse la scrittura a mano ha per diverso tempo minato questo settore. In realtà si è dimostrato come quando si ha a che fare con testi che riguardano la stesura di idee o qualcosa legato a fonti d’ispirazione, redigere un testo con la propria mano rimane molto importante. E uno strumento di scrittura di un certo tipo esprime appieno il proprio stile, sopratutto in certe situazioni.

La spinta innovativa di Montblanc si esprime anche con un uso intenso delle nuove piattaforme digitali, che vanno da un’assidua presenza sui social media, all’esperienza mobile di Montblanc Universe, che da un lato sottolinea attraverso i canali di comunicazione quello che si è realizzato negli ultimi anni, dall’altro crea un ponte che collega l’accesso digitale al punto di vendita fisico.

Nel recente press day che Montblanc ha tenuto a Milano, si sono potute ammirare tutte le novità della Maison presentate durante il recente SIHH (Salon International de la Haute Horlogerie) di Ginevra, molte delle quali realizzate per celebrare il 110decimo anniversario.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *