NAD rinnova VISO1: per un ufficio hi-tech

Un ufficio hi-tech. Questa è sempre più la tendenza del momento. Con l’evoluzione della tecnologia, che negli ultimi venti anni ha fatto passi da gigante, rendendo obsoleto qualsiasi cosa antecedente all’iPhone, ad esempio, regalarsi e regalare ai propri collaboratori un ufficio piacevole da vivere può contribuire a creare un’atmosfera certamente più produttiva. E ci sono molti modi per farlo. Tv sempre più grandi e tecnologiche in grado di far funzionare app interessanti, ma anche sistemi audio belli a vedersi e funzionali al massimo. NAD, brand da sempre sinonimo di alta qualità acustica, rinnova il suo sistema musicale VISO1 portandone la qualità d’ascolto ad un livello senza eguali e integrando le connettività AirPlay® e Bluetooth APT-X. È un sistema musicale digitale che combina l’innovativa tecnologia audio digitale con le prestazioni NAD. Le più sofisticate tecnologie audio oggi disponibili hanno stimolato NAD a ricercare un design allo stesso tempo elegante e funzionale. L’inserimento di due importanti tecnologie wireless come AirPlay® e Bluetooth ad alta qualità APT-X, ha permesso ai designer di modificare la livrea del nuovo VISO 1 AP eliminando la dock per iDevice precedentemente installata sul frontale.
L’amplificazione è basata sull’esclusiva tecnologia Direct Digital di NAD, che elimina dal percorso del segnale ogni circuitazione analogica offrendo elevata efficienza e consumi energetici ridotti, con preziosi vantaggi nell’ascolto della musica. Tutto ciò assicura un ottimizzazione del segnale in rapporto agli altoparlanti impiegati (bi-amplificazione, crossover elettronico) e, nello stesso tempo, l’assenza di qualsiasi manipolazione del segnale digitale originario.
Inoltre, il nuovo VISO 1 AP offre un collegamento digitale ottico, utilissimo, ad esempio, per consentirne il collegamento dei moderni TV (pressoché tutti dotati di uscita audio in formato digitale ottico) migliorandone così in maniera eclatante la resa audio.

David Di Castro
@daviddicastro11

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *