,

Come nasce Uomo&Manager e le sue priorità

Uomo&Manager con il suo lavoro attira l’attenzione di appassionati lettori, ma anche di addetti ai lavori, che trovano interessante il nostro lavoro e le iniziative che portiamo avanti. Da quasi quattro anni, la nostra rivista digitale ed il nostro sito web cercano di appassionare un mondo, quello dell’universo maschile fatto di manager con dedizione e ricerca della verità. Ringraziamo pertanto Fabio Lanzafame e il sito www.prontopro.it, per aver realizzato questa bella intervista con il nostro direttore, David Di Castro, che spiega come nasce il progetto di Uomo&Manager.

Come è nata l’idea di Uomo&Manager?

È nata dalla voglia di far raccontare ai manager italiani e non le loro storie. Dei top manager conosciamo quasi tutto, ma nessuno o quasi offre spazio ai professionisti della piccola e media impresa sui media. Noi lo facciamo sia sulla nostra rivista digitale Uomo&Manager, che può essere scaricata gratuitamente attraverso il nostro sito web e questo è importante perché attraverso i racconti dei manager che ce l’hanno fatta, i giovani possono trarre insegnamenti e alimentare le loro speranze di realizzare i propri sogni. Inoltre, la nostra testata nasce dall’esigenza di coniugare la figura professionale, con quella dell’uomo moderno, che vuole sempre più essere al passo con i tempi dal punto di vista della tecnologia e della moda, e vuole essere informato sugli argomenti che riguardano le proprie passioni: dai motori al fumo lento, dagli accessori, alle iniziative fieristiche.

Quali sono gli argomenti che trattate?

Come detto, facciamo molte interviste ai manager, ma ci occupiamo anche delle nuove tendenze del business. Inoltre diamo spazio alla parte edonistica maschile, con uno speciale moda fisso di 12 pagine ogni mese, ci avvaliamo della collaborazione di Stilemaschile per riportare in auge il ruolo del gentleman moderno, curiamo una rubrica dedicata ai motori, grande passione dell’uomo di oggi.

Le mode vanno e vengono, ma l’uomo modello che caratteristiche deve avere per stare sempre sul pezzo?

Deve essere sé stesso, nel senso che deve distinguersi dalla massa. Deve avere una propria personalità e non deve aver paura di manifestarla.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *