,

Pitti Tutorship: al fianco dei fashion designer

Valorizzare e promuovere i fashion designer, categoria di professionisti che in Italia qualche volta non trova il giusto risalto. È questo il compito di Pitti Tutorship, una nuova divisione dell’azienda, operativa da gennaio 2016 sotto la guida di Riccardo Vannetti, che si occupa di tutte le attività necessarie alla piena affermazione dei designer che abbiano ambizione, energia, talento creativo.

I servizi offerti da Pitti Tutorship sono mirati a costruire strategie personalizzate di (BD) e/o di (CM) per ogni singolo fashion designer, cercando di concretizzare le aspettative e i piani di crescita, sia professionale che imprenditoriale:

  • ricerca di partner produttivi, di rappresentanza, commerciali e di distribuzione (BD);
  • ricerca di professionisti delle pubbliche relazioni e della comunicazione per strategie e campagne promozionali e di media relations (BD)
  • affiancamento e confronto nel concept delle collezioni (BD, CM);
  • ricerca, negoziazione e gestione di collaborazioni stilistiche, direzioni creative etc. con aziende e brand già strutturati (CM);
  • cura e gestione, insieme ai consulenti legali di Pitti Immagine, delle varie fasi negoziali nonché degli aspetti inerenti la contrattualistica di base (CM).

Queste sono le attività principali di cui ogni fashion designer può usufruire.

La Tutorship fornita da Pitti Immagine è dunque uno dei migliori strumenti disponibili nel sistema moda a salvaguardia e consolidamento del patrimonio più importante che hanno i fashion designer di talento: la loro capacità di generazione e di rigenerazione creativa. Di seguito la video-intervista di presentazione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *