Porsche presenta il suo futuro con la Mission E

La Porsche, si sa, è una delle automobili preferite dai grandi manager, ma anche dai giovani rampanti. I motivi sono semplici: design accattivante, prestazioni da urlo, appeal perfetto per ogni circostanza. Al Salone dell’Auto di Francoforte, l’azienda tedesca ha messo in mostra una concept car che delinea con chiarezza quelli che sono i programmi per il futuro. Si chiama Mission E.

Sarà potente ed efficiente. E anche bella da vedersi.  I tradizionali valori di Porsche che hanno fatto la storia di questa azienda non saranno stravolti. Ad esserlo saranno invece le consuetudini legate a questo brand così esclusivo.

La Mission E, si preannuncia con un motore totalmente elettrico, la trazione integrale e con 600 cavalli di potenza:  questo lascia chiaramente intendere quali siano le reali prospettive in termini di prestazioni, ma anche con un’autonomia che dovrebbe superare i 500 chilometri. Una rivoluzione che permetterebbe di cambiare radicalmente il modo di considerare una Porsche, sia in ambito cittadino che non.

Tutto questo è possibile grazie all’innovativo “Porsche Turbo Charging” da 800 Volt, la cui ricarica dura appena poco più del tempo di un pieno di benzina. Alla colonna di carica rapida basta poco più di un quarto d’ora per avere disponibile l’80 percento di autonomia. C’è da scommettere sul fatto che questa vettura, se effettivamente manterrà le promesse, sarà per molti un’ambizione possibile.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *