Rete LTE, Tim raggiunge il 52% della popolazione

TIM-Logo1

Internet super-veloce è ormai una realtà per molti. Navigare con il proprio device a velocità sostenuta è un’esigenza imprescindibile. TIM si conferma leader nel settore: salgono infatti a 713 i comuni italiani già raggiunti dalla nuova rete mobile LTE (Long Term Evolution) per una copertura pari a oltre il 52% della popolazione nazionale, che arriverà a circa l’80% entro il 2016. Già entro il 2014 verranno raggiunti con la rete 4G tutti i comuni con più di 35 mila abitanti.

I servizi TIM basati sulla tecnologia LTE sono il risultato di investimenti effettuati da Telecom Italia per l’innovazione tecnologica (reti fisse, reti mobili e piattaforme di cloud computing), pari a oltre 3,4 miliardi di euro nel triennio 2014-16, a conferma della volontà dell’azienda di mettere a disposizione infrastrutture sempre più moderne e in grado di offrire nuovi servizi tecnologicamente evoluti che rispondano alle esigenze date dalla crescente quantità di traffico generata da cellulari, chiavette, smartphone e tablet.

Con l’estensione della nuova rete LTE, che permette la trasmissione dei dati con una velocità fino a 100 Mbit/s in download e fino a 50 Mbit/s in upload, si arricchisce l’offerta “ULTRA Internet 4G” di TIM per la clientela consumer e per quella business, che riguarda la navigazione da Smartphone, Tablet e PC con chiavetta caratterizzandosi per i livelli di servizio e i bundle di traffico dati superiori rispetto agli standard 3G, oltre che per i servizi TIM Cloud e il bouquet di contenuti esclusivi che valorizzano le prestazioni di rete più elevate.

In particolare, per i professionisti e le imprese è ora disponibile la nuova soluzione comprensiva di un router wi-fi LTE che consente di condividere un pacchetto dati da 20 GB tra diversi dispositivi ottimizzando i costi (a 28 euro al mese).


 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *