Salute, quanti progressi con la tecnologia!

Salute: parola indispensabile per tutti noi, che grazie all’evoluzione tecnologica, è sempre più associabile a prevenzione. Molti di noi sono spesso soggetti a grandi carichi di stress, ma anche a fatiche fisiche non indifferenti; il tempo a disposizione per tutelare il nostro benessere è sempre meno. Non c’è nulla di più sbagliato…

Alla Divisione Cardiologia della casa di cura Villa Tiberia di Roma è stato interamente rinnovato il centro di monitoraggio remoto di dispositivi impiantabili cardiaci (come il pacemaker o il defibrillatore), in grado di memorizzare una quantità sempre maggiore di informazioni diagnostiche relative a: funzionamento del dispositivo; incidenza di aritmie; misure fisiologiche sullo stato del paziente e indicatori della funzione cardiovascolare. E ciò può essere indispensabile per tutti noi che abbiamo necessità di essere in perfetta salute in ogni parte del mondo.

Grazie al supporto non oneroso di aziende specializzate in ricerca e sviluppo, come BIOTRONIK – che ha recentemente introdotto nel campo un dispositivo mobile delle dimensioni di uno smartphone, utilizzabile senza problemi in casa o in viaggio – è possibile accedere ad un ampio spettro di dati utili per la valutazione clinica. “Con il monitoraggio remoto – spiega il Dr. Andrea Spampinato, Cardiologo Interventista Aritmologo e Direttore del Reparto di Cardiologia di Villa Tiberia – siamo in grado di consultare un database globale di risultati per verificare come un problema riscontrato in un paziente sia stato già effettivamente risolto in un’altra parte del mondo. Questa è una soluzione assolutamente innovativa che permette a noi medici una repentina valutazione più efficace e più sicura. Il controllo remoto consente infatti una continua raccolta di informazioni relative allo stato clinico del paziente, senza che sia fisicamente presente in ambulatorio, oltre che allo stato di funzionamento del dispositivo stesso -. Nella maggior parte dei pazienti con pacemaker, ad esempio, i controlli ambulatoriali vengono eseguiti generalmente quattro volte l’anno, senza considerare situazioni di emergenza. Nella nostra divisione vengono effettuati i controlli a titolo gratuito, garantendo un risparmio del 100% al Sistema Sanitario Nazionale. Grazie all’innovazione tecnologica siamo in grado di identificare precocemente un problema di stato di salute in generale, oltre che di natura cardiaca, come ad esempio un’eccessiva ritenzione dei liquidi, senza la presenza del paziente in ambulatorio. È possibile così modificare la terapia a distanza e valutare tempestivamente i cambiamenti e, in caso di persistenza del problema, programmare una visita di controllo ed eventualmente un ricovero. Questo tipo di monitoraggio remoto permette un miglioramento della qualità della vita non solo del paziente interessato, spesso oltre i 75 anni, ma anche dei familiari costretti a passare ore in attesa del controllo nelle strutture sanitarie”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *