Samsung Galaxy Note 4: usarlo è un evento

Galaxy Note 4_white

Al giorno d’oggi sono davvero pochi i prodotti tecnologici che riescono a distinguersi dalla massa e lasciarti a bocca aperta per le proprie prestazioni. Il Samsung Galaxy Note 4 è uno di questi. Lo abbiamo testato personalmente scoprendone qualità che non possono che porlo al vertice della categoria.

Si presenta rinnovato nel design, decisamente elegante con gli inserti metallici che richiamano il colore scelto (bianco, nero, oro). Tenendolo in mano la sensazione che si ha è quella di possedere un qualcosa di unico, piacevole al tatto. Ma non è certo l’involucro a rendere unico il Note 4, bensì la tecnologia e le infinite funzioni alcune delle quali ora assolutamente indispensabili. Lo straordinario display Super AMOLED Quad HD (2560×1440) da 5.7 pollici è qualcosa di fantastico: abbiamo fatto video, scattato foto (fotocamera posteriore da 16 megapixel e frontale da 3,7), anche con le nuove opzioni selfie che regalano risultati semiprofessionistici, visualizzando il tutto con una risoluzione che rasentava la tridimensionalità. Sembrava di vivere quelle immagini per la seconda volta. Un’importante passo in avanti è stato fatto rispetto ai modelli che l’hanno preceduto nell’esperienza d’uso in multi-tasking. Grazie alla la funzione Multi Window, l’utilizzatore può scegliere se accedere alle applicazioni attraverso la schermata intera, schermate separate o pop-up e modificare con facilità la dimensione e la posizione delle app sullo schermo con un solo tocco. Il tutto facilitato da un display ampio e luminoso.

Ma la vera grandiosa novità del Note 4 è la S Pen. Pensata e sviluppata per facilitare l’utilizzo del dispositivo e rendere le attività quotidiane più semplici e più veloci, rende l’esperienza di scrittura assolutamente immediata e naturale grazie all’effetto pennello che simula perfettamente la scrittura su carta con penna stilografica o calligrafica. La potenziata funzione Air Command e le funzioni Action Memo, Screen Write, e Image Clip, permettono di creare e salvare i contenuti con facilità mentre la funzione Smart Select consente la condivisione di contenuti di diversa origine. E, inoltre, è utilizzabile per apporre sui documenti la propria firma digitale.

Sarebbe impossibile raccontare in poche righe le qualità di uno “phablet” che probabilmente al momento è in assoluto il top di gamma non solo di Samsung ma della categoria stessa. Ma quel che è certo è che chi lo proverà, difficilmente riuscirà poi a farne a meno.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *