,

Silvano Salandin: “Ecco cosa facciamo in Team2Grow”

Alle volte basta semplicemente l’idea giusta per porsi al centro dell’attenzione. È quello che ha fatto la Team2Grow: nata a giugno 2016, ha già riscosso un grande successo. Ma cosa fa la Team2Grow? Di fatto fornisce risorse per il posizionamento (o riposizionamento) delle PMI e delle start up sul mercato. Un pool di 20 manager specializzati in ogni settore, accompagna le aziende che richiedono il loro intervento e le conducono sulla strada del successo. Come? Ne abbiamo parlato con il  founder e Direttore Operativo di Team2Grow, Silvano Salandin, il quale ci ha svelato i servizi che questa nuova realtà è in grado di offrire alle aziende che necessitano un rinnovamento importante. Ecco cosa ci ha detto…


Siete un’azienda giovanissima che nasce con l’intento di aiutare PMI e start up a sfruttare le nuove opportunità di business.
Come nasce la vostra iniziativa?

Nasce da varie esperienze professionali. Volevo creare una società che fosse un po’ al di fuori dei canoni, coinvolgendo i miei soci nella operatività. Soci che sono manager e investitori, specializzati in ogni area di business. Per creare opportunità di business per aziende che ricercano capitale umano e finanza. Il mio motto è: “Io combino e non adatto”. Il nostro guadagno? Una percentuale dell’azienda e una su quanto viene transato alla stessa.

Quali sono le aziende alle quali offrite i Vostri servizi?

Piccole e medie imprese. Tutte quelle aziende che non sono attualmente presidiate dai fondi di private equity. Questa è la nostra quota di mercato. In cantiere al momento abbiamo una ventina di aziende che stiamo trattando. In sei mesi di attività abbiamo chiuso due deal e siamo entrati in work for equity in due aziende.

In che modo aiutate le aziende?

Mettiamo a disposizione dei manager soci che siano specializzati nei settori richiesti. Essi analizzano la situazione generale dell’azienda principalmente il business model e l’analisi dei bisogni. Si confrontano con me e stabiliamo insieme i passi da svolgere per portare di fronte ad investitori qualificati l’azienda. Il socio di Team2Grow che ha seguito l’azienda, ne diventa tutor e sponsor di fronte agli investitori. Alle spalle abbiamo anche un fondo di matrice UK: il Business Broker One.

Work for Equity: come utilizzate questa risorsa?

Se c’è molto da fare per l’azienda, come detto, chiediamo il Work for Equity. Ci permette di patrimonializzare Team2Grow e di conseguenza anche i soci che hanno una quota dell’azienda, vedono aumentare il valore della propria partecipazione.

Di cosa hanno bisogno le aziende oggi?

Hanno bisogno di capitale umano e finanza. Hanno bisogno di una società come la nostra che le prenda per mano, per arrivare a raggiungere i risultati previsti dagli imprenditori. Ci riteniamo degli incubatori di PMI e acceleratori di business. Il tutto condito da esuberanza razionale, senza voli pindarici.

Start up: avete programmi speciali per queste realtà?

Non le trattiamo in modo diverso, il metodo non cambia. Ho la fortuna di avere dei soci specializzati per le start up, che in un passato recente hanno già avuto a che fare con queste realtà. Sono dei mentor in grado di sviluppare un’idea e portarla alla realizzazione.

Cosa potete garantire alle aziende che vi contattano e vi contatteranno?

Sono una boutique e decido io quali capi vanno in vetrina. La scelta è necessaria per poter valutare a dovere quali siano le aziende a cui siamo in grado di garantire risultati tangibili. Non prendiamo in giro nessuno.

Oggi la tecnologia è alla base di molti business: voi potete correre in soccorso anche di aziende “non digitalizzate”?

Abbiamo start up tecnologiche, ma siamo in grado di aiutare e sostenere aziende non ancora digitalizzate a crescere, grazie ai miei soci, specializzati nel settore.

Quali sono i vostri piani di sviluppo?

Nel 2017 apriremo delle sedi europee, probabilmente Madrid sarà la prima. Il motivo? In Spagna il PIL sta crescendo e c’è molta disoccupazione intellettuale. Contemporaneamente vorrei creare una sorta di academy nella quale formare imprenditori che seguiranno poi i nostri corsi di formazione. Tutto questo attraverso la creazione di pacchetti di formazione online.

Di cosa necessita oggi un’azienda come la vostra per crescere?

Dobbiamo fare convenzioni con associazioni di categorie.

Investire in PMI e startup: cosa porta rispetto agli investimenti tradizionali?

Investendo in questo modo differente, un padre di famiglia, anziché acquistare una casa al proprio figlio, potrebbe acquistargli un posto di lavoro. Ci sono finanziatori che investono i loro soldi nelle aziende, e a tal proposito bisognerebbe rivedere il ciclo economico di un investimento. Una volta c’erano BOT e CCT a 5 anni, che garantivano tassi d’interesse elevati, ora non più, ed è per questo, che noi di Team2Grow offriamo l’opportunità, agli investitori privati, di spostare il loro capitale nel ciclo economico produttivo. Trovare aziende con progetti a lungo periodo, è equivalente ad un investimento temporale di 5/7 anni, vuol dire ottenere rendimenti ben maggiori rispetto a quelli di un tempo. Gli investimenti redditizi sono quelli conferiti ad imprese caratterizzate da business model vincenti, governance ben strutturata, strategie operative definite e via dicendo. Invece di “rischiare” un investimento in borsa nel tentativo di avere tassi al di sopra della media, vi suggerisco di investire il vostro capitale nelle aziende private dando un senso alle cose, basterebbe un po’ di esuberanza razionale. È questo il vero domani socio-economico.

 

Tratto da Uomo&Manager di Settembre 2016

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *