Smart Working: l’ufficio si trova con l’app

Manager sempre più smart e lavoro sempre più flessibile. Il diffondersi di smartphone e tablet ha favorito l’aumento dell’opportunità di lavorare da remoto, spesso appoggiandosi anche ad uffici temporanei. Ma come vengono scelti dai professionisti? L’ultimo studio condotto da Regus, il fornitore mondiale di soluzioni ufficio, mostra che un numero sempre maggiore di persone amanti della tecnologia utilizzano le app per trovare la loro prossima sede di lavoro.

Il 53% degli intervistati afferma di lavorare fuori dall’ufficio principale per almeno metà della settimana. Il campione ha anche rivelato che quasi un professionista su dieci (7%) utilizza le app per le prenotazioni di uffici, esattamente come fa con le prenotazioni di viaggi, più di un quinto delle quali avviene tramite app.

“Anche noi siamo testimoni di questo trend, con un aumento, anno dopo anno, del 300% degli utenti dell’app Regus”, dice Mauro Mordini, Country Manager di Regus. “Tramite l’app gli utenti possono comodamente prenotare sale riunioni, uffici privati, uffici in co-working e business lounge, senza preoccuparsi di contratti o di costi di iscrizione”.

Oggi che sempre più Millennial entrano nel mondo del lavoro e gli smartphone sono sempre più presenti nelle economie emergenti, l’utilizzo dell’app per la ricerca di uffici è destinato solo a crescere.

“I lavoratori stanno cambiando e diventando sempre più mobili e digitali prosegue Mordini. Lavorare da un’unica sede per tutta la settimana è ormai un ricordo del passato per più della metà dei lavoratori di tutto il mondo, ma anche fuori dall’ufficio principale è necessario essere sempre connessi e produttivi. Ne consegue che i lavoratori odierni si affidano sempre di più al Web e alle app per la ricerca di uffici, soprattutto quando sono in viaggio. Che si acceda alle app da tablet o smartphone, è molto probabile che le generazioni più giovani di lavoratori, cresciute pensando che vi sia un’app per ogni esigenza, opteranno sempre più per questa soluzione per trovare la loro prossima sede di lavoro”.

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] del lavoro sta cambiando e andiamo sempre di più verso il concetto di smart working, con condizioni professionali più flessibili anche per il fisico. L’era della digitalizzazione […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *