Articoli

Al via la 50ª edizione dello SMAU

Ha preso il via a Milano la cinquantesima edizione dello Smau, appuntamento attesissimo per appassionati di tecnologia, ma ormai divenuto punto di riferimento anche per chi vuol fare impresa o presentare progetti. Avaya, Aruba, Cisco, Dell, Fujitsu, Huawei, IBM, Infor, Intel, Lenovo, Microsoft, NetApp, Salesforce, Sap, Teamsystem, Vodafone, Wacom e Zucchetti sono solo una parte delle grandi aziende presenti all’evento che da questa mattina ha aperto i battenti a Fieramilanocity  nei Padiglioni 1 e 2, per una tre giorni in cui opportunità sarà la parola chiave. Accanto ai grandi player del digital Smau ospita una nuova area denominata IBX Innovazione per il Business Expo, che raccoglierà l’ecosistema dell’innovazione italiana: tantissime startup, laboratori, centri di ricerca, acceleratori d’innovazione e gli Assessorati alle Attività Produttive e all’Innovazione delle principali Regioni Italiane. Un Village Anci Lombardia sarà invece dedicato ai Comuni e alle Autonomie locali della Regione volto a facilitare l’incontro e la condivisione di esperienze con imprese e pubbliche amministrazioni in visita.

 

Tecnologia e innovazione convivono in un unico ambiente per offrire ad appassionati e addetti ai lavori di trovare la propria strada. da un lato l’area dedicata alle tecnologie digitali per le imprese con il proprio calendario di eventi, premi e workshop a cura delle più prestigiose scuole di formazione manageriale italiane, School of Management del Politecnico di Milano e Sda Bocconi School of Management e società di consulenza come Gartner, dall’altro un’area che ospiterà oltre 200 strutture tra centri di ricerca, laboratori, incubatori, acceleratori di innovazione e startup, provenienti da tutta Italia accompagnati dagli Assessorati alle Attività Produttive, Innovazione delle più dinamiche Regioni Italiane, tra cui, per citarne alcune, Regione Lombardia, Piemonte, Toscana, Veneto, Puglia e molte altre.

Dpixel, Italia Startup, l’associazione che riunisce l’ecosistema di startup italiane, il Parco Scientifico Tecnologico ComoNExT, Bergamo Sviluppo, Teze Mechatronics, PoliHub, H-Farm, 2i3T – Incubatore Imprese dell’Università di Torino, Enne3, I3P – Incubatore Imprese Innovative Politecnico di Torino, M31, Treviso Tecnologia e molti altri, sono presenti con il proprio sistema di giovani imprese. Più di 50 sono le startup provenienti dalle diverse città d’Italia e conosciute nel 2013 durante il Roadshow Smau.

Durante la kermesse milanese saranno assegnati due premi: il “Premio Smart City” giunto alla sua seconda edizione milanese, e il “Premio e-Government: i campioni del riuso” in cui saranno premiati i migliori progetti a riuso grazie alle tecnologie digitali.

David Di Castro
@daviddicastro11

Smau Business Roma: al via la quarta edizione

 

Oltre 100 aziende si sono date appuntamento alla Fiera di Roma per confrontarsi, informare e portare alla luce le novità dell’ICT indirizzato ai professionisti e alle imprese. Start up, aziende affermate, istituzioni, multinazionali e semplici business man: l’appuntamento con la quarta edizione dello Smau Business di Roma, ormai rappresenta un’opportunità di scambio di opinioni, ma anche un’occasione di incontro fra realtà che possono anche non aver nulla a che fare tra di loro. Nell’ambito della fiera sono stati assegnati anche due riconoscimenti importanti: il Premio Smart City consegnato alle realtà del Centro Italia che hanno presentato progetti di sviluppo di città intelligenti. Il premio è stato consegnato al Comune dell’Aquila, al Comune di Firenze, a Roma TPL per un progetto realizzato in collaborazione con Vodafone e a Roma Capitale per un progetto realizzato in collaborazione con Poste Italiane e  per quest’ultima il premio è stato ritirato dal Sindaco Gianni Alemanno in persona, che ha voluto far visita alle aziende che hanno preso parte alla manifestazione. L’altro riconoscimento importante è stato il Premio Lamarck, per il quale erano il lista imprese innovative italiane estremamente giovani che hanno da poco avviato, o hanno intenzione di avviare, un’attività imprenditoriale. Il riconoscimento è andato ad Arianna di Rieti, Buzzoole di Napoli e Wanderio.