Uomini e chirurgia estetica: una scelta comune

La leggenda secondo cui alla chirurgia estetica ricorrono solo le donne. Sono sempre di più gli uomini che scelgono questa via per migliorare il proprio aspetto. Un volto più fresco, un naso più regolare e un corpo da copertina: sono in tanti, oramai, a richiedere l’aiuto del chirurgo plastico per migliorare l’immagine e sentirsi più a proprio agio con sé stessi.

Una volta a simili interventi si sottoponevano uomini con evidenti disagi, come un naso gigantesco, orecchie eccessivamente a sventola e simili. Oggi il maschio latino e d’oltreoceano ha abbattuto tutti i tabù e ci ha preso la mano. Secondo le stime statistiche del 2014 stimate dall’ISAPS (International Society of Aesthetic Plastic Surgery), gli uomini si sono sottoposti a oltre 2,5 milioni di interventi estetici, rappresentando il 13,7% del totale.

Sono molti gli uomini che decidono di prendersi cura di se stessi”, spiega il Dr. Erminio Mastroluca, Chirurgo Plastico romano, responsabile del settore Chirurgia di Villa Anna Maria. “Dieta e palestra possono non bastare per chi vuole mantenere anche un aspetto del volto fresco e levigato. Ecco perché in tanti si rivolgono alla nostra opera per trattamenti di Medina estetica o interventi di chirurgia plastica”.

Ma quali sono nello specifico gli interventi più richiesti dai nostri maschietti? “Di certo rinoplastica, blefaroplastica e liposuzione padroneggiano sulla scena. Eliminare la gobbetta del naso, dare luce ad uno sguardo e alleggerire le maniglie dell’amore sono senza dubbio gli interventi più richiesti. Non mancano richieste di addominoplastica o interventi per la risoluzione della ginecomastia. Per la medicina estetica invece il botox è senza dubbio il trattamento più richiesto” –  continua il Dr. Erminio Mastroluca – “le tecniche chirurgiche o quelle iniettive su un volto maschile devono rispettare i caratteri di mascolinità del soggetto. Sarebbe impensabile femminilizzare un viso maschile. A meno che non venga espressamente richiesto. Ovvio”.

Ma quali sono i consigli che si possono dare ai maschietti che decidono di approcciare alla chirurgia plastica? “Spesso mi capita di vedere in giro dei volti maschili con dei nasini alla francese o delle labbra carnose da rasentare il ridicolo. Personalmente non amo le estremizzazioni neppur su una donna, figuriamoci sul volto o sul corpo di un uomo. A volte il problema estetico reale diventa il ritocco eseguito: troppo spesso in maniera approssimativa, senza tener conto dei caratteri secondari maschili che dovrebbero essere rispettati“.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *