Uomini: ora la barba va di moda!

Le tendenze cambiano e con loro le abitudini. Fino a poco tempo fa, tutti noi eravamo abituati a raderci ogni mattina: lametta o rasoio elettrico alla mano, le nostre facce dovevano essere lisce come quelle di un bambino. Persino portava la barba lunga, o i baffi o il cosiddetto pizzetto, provvedeva a radersi le parti della faccia non coinvolte nel look stesso. Oggi, però, qualcosa è cambiato.

Cosmetica italiana, l’associazione nazionale delle imprese cosmetiche, attraverso il Centro Studi stima che nel 2015, per i prodotti della linea maschile come saponi, schiume e gel da barba sono stati spesi 73 milioni di euro, con un calo del 3,3% rispetto al 2014. A registrare un abbassamento delle vendite, inoltre, è anche il consumo del dopobarba (-2,9%) per un giro d’affari complessivo che ammonta a 54,1 milioni di euro.

Insomma, gli uomini non si radono più come prima. “Ormai la barba è stata sdoganata anche per le figure più istituzionali: l’importante è che sia curata con i prodotti adatti e abbia sempre un taglio pulito. Sì, anche i manager possono oggi permettersi un look più attuale e meno rigoroso”, ci disse Romano Brida di Bullfrog in una nostra intervista.

Qualcosa è cambiato. Gli uomini amano la barba incolta ed amano curarla, pur dando l’impressione di non farlo. Divi di Hollywood, social star, persino i calciatori più vanesi stanno optando per questa scelta. C’è voglia di rivoluzione anche da questo punto di vista. Una sorta di ribellione ai canoni legati alle abitudini di un tempo già troppo lontano? Forse… Ma tant’è. I dati sono inconfutabili e anche guardandosi intorno è impossibile non notare come la tendenza sia davvero radicata negli uomini.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *