,

Volkswagen, ecco i 5 punti di Müller
per il futuro

Volkswagen prova a rialzare la testa dopo i problemi dovuti allo scandalo emissioni che hanno colpito il costruttore di Wolfsburg. Lo fa attraverso la voce di Matthias Müller, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Volkswagen AG, ha annunciato i cinque passi fondamentali per il riallineamento del Gruppo.

“Dobbiamo guardare oltre la situazione attuale e creare le condizioni per ulteriori sviluppi di successo per Volkswagen” ha dichiarato Müller a Wolfsburg. Il primo punto, quello cardine è che “i nostri clienti sono al centro di tutto ciò che fanno i nostri 600.000 collaboratori in tutto il mondo” ha dichiarato il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Volkswagen AG.

Ma questo non è sufficiente perché prima di andare avanti bisogna comprendere i motivi che hanno portato a questo cataclisma. “Dobbiamo scoprire la verità e imparare da quanto è successo” ha affermato, aggiungendo che Volkswagen sta procedendo molto scrupolosamente nella propria analisi.

Il terzo passo è creare nuove strutture. “Il punto chiave è che il nostro Gruppo verrà gestito in maniera decentralizzata. Rivedremo nel dettaglio la nostra gamma attuale di oltre 300 modelli e analizzeremo il contributo di ognuno di questi ai nostri ricavi”

Al quarto posto, nell’elenco delle priorità di Müller c’è il riallineamento della cultura aziendale e dell’atteggiamento manageriale. “Abbiamo bisogno di una cultura fatta di apertura e collaborazione”, ha dichiarato.

Ultimo ma non ultimo, c’è un aggiornamento della strategia. L’obiettivo è trasformare la Strategia 2018 del Gruppo in una Strategia 2025. “Molte persone esterne a Volkswagen, ma anche qualcuno di noi, non hanno capito che la nostra Strategia 2018 significa molto più che numeri di produzione”. Müller ha poi annunciato che i pilastri della Strategia 2025 del Gruppo saranno sviluppati nei prossimi mesi e svelati a metà 2016.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *