,

Y3, la macchina del caffè per i Millennials firmata Illy e Piero Lissoni

Illy Y3

Il caffè, rito ed alimento fondamentale per iniziare bene la propria giornata. Spesso dalla nostra soddisfazione (o meno) dopo averne bevuto uno, dipende il nostro umore giornaliero. È determinante, quindi, che sia assolutamente eccezionale e soddisfi a pieno il nostro palato. Il caffè illy è da sempre uno tra i migliori in assoluto ed ha pensato ad una macchina per il caffè per i millennials. Si chiama Y3 ed è stata disegnata dall’architetto Piero Lissoni.

Eccellenza del caffè più stile della macchina che lo eroga: una combinazione perfetta per il vostro ufficio! Presentata in anteprima in occasione dell’ultimo Salone del Mobile di Milano, rappresenta una nuova sfida che unisce design e tecnologia in un oggetto di uso quotidiano per avvicinare al gusto del blend unico illy, composto da nove pregiate varietà di Arabica, un nuovo target di consumatore.

La nuova Y3 infatti, come Generazione Y, è pensata per i Millennials, ai quali illycaffè e Lissoni dedicano una macchina compatta e facile da usare, sintesi perfetta di estetica e praticità. Le linee essenziali della nuova Y3 racchiudono in poco spazio le funzionalità dei tasti push, per preparare espresso e caffè all’americana, e tutta la tecnologia anti spreco che interrompe automaticamente l’erogazione e spegne la macchina dopo pochi minuti di inattività.

Con la nuova Y3 illycaffè mette al centro il consumatore giovane e appassionato per avvicinarlo alla qualità superiore del suo blend unico e alla bellezza del design, due dei valori fondanti dell’azienda che dal 1933 coltiva il sogno di produrre il miglior caffè del mondo.

Dove acquistarla? La nuova Y3 è disponibile in tre colori (bianco, rosso e nero) e in vendita negli illy Caffè di via Montenapoleone 19 e Piazza Gae Aulenti 36 a Milano, nel illy Shop della Rinascente in Piazza Duomo a Milano, online su shop.illy.com, al prezzo di 89 Euro.

Immaginate come starebbe nel vostro ufficio?

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *